Lazio, adesso Inzaghi è sotto accusa

Lazio, adesso Inzaghi è sotto accusa

Il mister Laziale nel mirino: la Lazio non ha gioco

 

ROMA – La sconfitta di San Siro lo ha certificato: la Lazio è ancora un cantiere aperto. Quella che poteva rappresentare la gara della svolta, del definitivo salto di qualità, ha invece messo in evidenza tutti i limiti di una quadra alla ricerca di una sua identità. Inzaghi non ha trovato ancora la quadratura del cerchio ed i tre moduli sperimentati nelle prime cinque partite ne sono la conferma. Adesso- scrive Leggo.it – toccherà a Inzaghi provare a risolvere i tanti equivoci tattici che fino a oggi hanno condizionato il rendimento della Lazio. A cominciare dall’attacco dove la coppia Immobile-Djordjevic non funziona. Anche per l’attacco i numeri di San Siro fanno chiarezza: Djordjevic ha sbagliato 3 passaggi su 5, collezionando una sola azione da gol mentre Immobile, Anderson e Keita ne hanno avute ben tre. Questi ultimi due, entrati nella ripresa, hanno ridato vivacità ad un attacco spento a conferma che talenti del loro calibro non si possono tenere entrambi in panchina. Altro equivoco da risolvere è il ruolo di Cataldi: fare il vice Biglia non gli riesce e fu lui stesso ad ammetterlo lo scorso anno ammettendo di preferire il ruolo “della mezzala”. Da registrare la difesa: Bastos, nonostante la super prestazione contro la Juve, soffre eccessivamente il ruolo di esterno nella difesa a tre. La linea dei quattro sembra dare maggiori garanzie, a patto però che gli interpreti siano al top. E intanto arriva la notizia che mette i brividi ai tifosi Laziali: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy