Lazio, aggrappati alla colonna Leiva

Lazio, aggrappati alla colonna Leiva

Il centrocampista brasiliano è già un punto di riferimento per i biancocelesti. Il mister e i compagni si affideranno a lui anche nel derby…

di Lorenzo Ottaviani

ROMA – Manca una settimana esatta alla ‘partita delle partite’ per quanto riguarda i tifosi della Capitale. Roma-Lazio, in programma nel pomeriggio di sabato 18, sarà una sfida d’alto livello dove le due contendenti avranno voglia di salire sempre più in classifica, oltre che di fare uno sgarbo non da poco ai dirimpettai. Un match molto atteso che potrà dare importanti indicazioni su quale sarà la squadra in grado di ambire ai traguardi più prestigiosi. Tra i protagonisti della sfida ci sarà sicuramente il brasiliano Lucas Leiva.

 

QUANDO IL GIOCO SI FA DURO…

lucas-leiva8

L’ex-Liverpool, arrivato in estate alla corte di Inzaghi, sembra già un veterano della squadra capitolina. La sua esperienza è stata messa al servizio dell’intero team e la Lazio tutta ne ha tratto beneficio, soprattutto nei cosiddetti big-match. Nella doppia vittoria contro la Juventus e nel sonoro 4-1 rifilato al Milan, ma anche nel primo tempo contro il Napoli prima che gli infortuni pregiudicassero il tutto, le ottime prestazioni biancocelesti hanno beneficiato della prova di Lucas Leiva. Il numero 6 ha giocato con il coltello tra i denti in ogni partita disputata, ma negli incontri di cartello ha esibito una caratura internazionale e un’ abitudine a disputare certi match che in pochi possono vantare nello spogliatoio della Prima Squadra della Capitale. Quando in campo c’è ‘La Diga verdeoro’ i compagni hanno un punto di riferimento importante, un uomo capace non solo di arginare abilmente gli attacchi avversari ma anche di giocare il pallone con semplicità e sicurezza, senza farsi prendere dall’agitazione. La palla non scotta mai a Leiva, anche quando la riceve in situazioni complicate: un tocco di prima e passa la paura. Nella sua prima stracittadina il trentenne di Dourados vuole prendere per mano la squadra, portarla al trionfo e iniziare a scolpire il proprio nome nella storia della Lazio, come uno scalpello scolpisce il basamento di una colonna. Una colonna, proprio come Lucas Leiva.

Rimanendo sul tema derby, l’ex-capitano biancoceleste Alessandro Nesta ha parlato della Lazio di Inzaghi e dell’imminente stracittadina: CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy