Lo ‘zio’ Edy Reja prende a schiaffi la Lazio: «Volete tornare grandi? State con me!»

Lo ‘zio’ Edy Reja prende a schiaffi la Lazio: «Volete tornare grandi? State con me!»

ROMA – Il Reja-bis è partito ufficialmente. Anzi, lunedì il Reja-bis è partito e basta. Perché per l’ufficialità tocca prima aspettare che la Lazio risolva la questione Petkovic, solo dopo si potranno usare certi toni. Però la radio biancoceleste passa già il jingle con gli auguri di Reja, un file…

ROMA – Il Reja-bis è partito ufficialmente. Anzi, lunedì il Reja-bis è partito e basta. Perché per l’ufficialità tocca prima aspettare che la Lazio risolva la questione Petkovic, solo dopo si potranno usare certi toni. Però la radio biancoceleste passa già il jingle con gli auguri di Reja, un file riciclato delle stagioni precedenti. Cioè: il nuovo corso c’è e si vede sul campo, ma ancora non è possibile dare un’investitura con tutti i crismi. Motivo per il quale sul sito non appare alcuna comunicazione del cambio tecnico, al contrario si vede ancora la foto di Petkovic, datata 15 dicembre, mentre il tecnico brinda con il presidente nel corso della cena di Natale.

L’ultima cena, appunto. Visto che il giorno dopo, il 16, Petkovic ha firmato come c.t. della Svizzera, la scintilla da cui è scaturito un pericoloso conflitto legale. Ieri l’allenatore non si è materializzato a Formello, ha ricevuto la lettera della società che lo invitava a non presentarsi alla ripresa. Ci hanno pensato i collaboratori Rongoni, la mattina, e Manicone, in serata, a svuotare gli armadietti. Entro il 4 gennaio tecnico e assistenti saranno ufficialmente ex. All’appuntamento, invece, si è presentato puntuale Edy Reja per dirigere la prima seduta della sua gestione bis insieme al nuovo secondo, Alberto Bollini. Alla sqaudra negli spogliatoi ha detto: «Darò a tutti una possibilità, se state con me torneremo grandi». I giocatori sono arrivati alla spicciolata: primo Onazi, poi tutti gli altri (a parte Gonzalez, ancora col gesso al braccio), da Ledesma alla stellina Keita fino a Vinicius, Ederson e Felipe Anderson, reduci dal volo transoceanico di ritorno dal Brasile. Tutti allenati sul campo sotto il diluvio e poi catechizzati negli spogliatoi. Obiettivo Inter: per il 6 gennaio la Lazio avrà un solo tecnico. (Corriere della Sera)

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy