Lotito contro il “malocchio” di Napoli: la Lazio torna nell’albergo della Champions… E i partenopei “rivogliono” Ciro!

Lotito contro il “malocchio” di Napoli: la Lazio torna nell’albergo della Champions… E i partenopei “rivogliono” Ciro!

E i tifosi partenopei ora invocano anche Immobile: “Vieni da noi”. Sorpreso il bomber di Torre Annunziata

NAPOLI – E’ il primo a specchiarsi sul golfo di Posillipo, Milinkovic-Savic. Proprio lui che oggi poteva vestire la maglia del Napoli (rifiutata un’offerta da 15 milioni), ora scopre su Instagram la città che l’avrebbe dovuto ospitare. E non è il solo: giocatori della Lazio estasiati dal panorama partenopeo, ammirato dall’alto dell’Hotel Paradiso. Albergo prediletto di Diego Maradona, che ha soggiornato spesso nella nota struttura durante la sua avventura napoletana. Va ricordato, inoltre, che il Pibe de Oro alloggiò proprio lì anche con la Nazionale argentina durante i Mondiali del ’90.

SCARAMANZIA – Lo scorso anno la Lazio scelse Palazzo Caracciolo, nel centro storico della città a Via Carbonara, location d’élite e lussuosa nel cuore di Napoli, a pochi passi dal Duomo e dalla stazione Centrale, ambiente confortevole e struttura d’avanguardia del settore, ma il risultato non fu dei migliori. I biancocelesti caddero malamente sotto i colpi di Higuain e compagni, perdendo 5-0 contro la squadra di Sarri. Da qui la scelta scaramantica di quest’anno, il presidente Lotito è attento a questi particolari, ergo è tornato all’antica, scegliendo di nuovo l’hotel che li ospitò prima di quella famosa partita del 2014, che gli regalò l’accesso al preliminare di Champions contro il Napoli di Benitez. Dunque ecco un’altra trovata dopo quella di non andare più in trasferta del presidente:

LOTITO E IL SANTONE

CASA – Non è l’unica nota di colore svelata da areanapoli. Accoglienza inaspettata ieri per Ciro Immobile. Il bomber aveva ammesso ieri di essere stato vicinissimo a vestire la maglia azzurra e che si sarebbe “divertito tanto a giocare con questo modulo”. All’arrivo della spedizione biancoceleste a Piazza Garibaldi, è partito l’inaspettato coro per lui. “Olè, olè, olè, Ciro, Ciro”. Evidentemente sorpreso anche lui da tale e calorosissima dimostrazione di affetto. “Vieni a Napoli, Ciro”, gli ha detto un tifoso, e lui ha sorriso sornione: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy