Lotito ha deciso: uno spot per placare la contestazione e riunire l’ambiente…

Lotito ha deciso: uno spot per placare la contestazione e riunire l’ambiente…

ROMA – Uno spot contro la contestazione. Una vera e propria iniziativa a favore della Lazio, firmata e girata da Klose e compagni. «Basta divisioni e contestazioni, stateci vicino come avete sempre fatto, dobbiamo restare uniti: voi sugli spalti e noi in campo. Insieme si può e si deve», l’appello…

ROMA – Uno spot contro la contestazione. Una vera e propria iniziativa a favore della Lazio, firmata e girata da Klose e compagni. «Basta divisioni e contestazioni, stateci vicino come avete sempre fatto, dobbiamo restare uniti: voi sugli spalti e noi in campo. Insieme si può e si deve», l’appello della squadra biancoceleste. Una campagna senza precedenti. Una contromossa che, probabilmente, creerà più di qualche discussione e forse qualche piccolo malumore all’interno della tifoseria, vista la delicata situazione, ma sono stati i calciatori che probabilmente, stimolati dalle continue parole dell’allenatore e da tutto quello che sta succedendo attorno a loro, hanno sentito e soprattutto desiderato di intraprendere un simile progetto. E così, dopo l’appello di domenica scorsa a Cagliari da parte di Reja, adesso a scendere in campo, a metterci la faccia e a schierarsi è la squadra in prima linea.

MAI PIU’ LO STADIO VUOTO – La scintilla sarebbe scattata dopo la sfida con l’Atalanta. Sconfitta bruciante a parte, l’Olimpico vuoto ha fatto male e i calciatori si sono messi prima in discussione e subito dopo all’opera per realizzare lo spot a tempo di record tra un allenamento e l’altro. Un’idea per «cercare di riunire e non più dividere». Un concetto normale, ma che Marchetti e Keita (gli autori del primo spot) e tutti gli altri hanno preso a cuore e molto seriamente per uscire dall’impasse e tentare di sbloccare la situazione una volta per tutte. Il desiderio è placare il dissenso e giocare in casa con il calore della gente che sostiene la squadra dal primo all’ultimo minuto, poi se le cose dovessero andar male e non ci sarà l’impegno promesso, allora in quel caso sarebbe pure giusto criticare. Un po’ quello che succede al teatro. Di sicuro, uscendo allo scoperto in questa maniera così roboante, con la creazione di questa singolare “pubblicità progresso”, i calciatori, non solo si sono schierati, ma anche messi nella condizione di lottare su ogni pallone e dare tutto in campo. Almeno questo è quello che gli verrà subito contestato, tanto per rimanere in tema, dalla gente che tifa Lazio.

 

 

SI PARTE CON IL MILAN – Il tanto atteso spot andrà in onda da oggi, non solo sull’emittente ufficiale, ma in tutte le televisioni nazionali e non, a partire da Sky, Mediaset, Rai etc. E succederà ogni volta che la Lazio giocherà in casa, fino al termine della stagione. Saranno cinque giocatori a volta e ognuno di loro lancerà il proprio messaggio d’amore nei confronti dei tifosi biancocelesti. Il giorno della partita, poi, verrà intrapresa un’altra iniziativa direttamente allo stadio, ma su questa trovata c’è il massimo riserbo. Si tratterà di una sorpresa. L’obiettivo di Reja e della squadra è rivedere l’Olimpico pieno di gente a sostenere la Lazio, a cominciare dalla partita con il Milan. Secondo Klose e compagni è l’unico modo per conquistare l’ultimo obiettivo stagionale rimasto: l’Europa League. (Il Messaggero)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy