• SUL CAN.85 DELLA TUA TV TROVI CITTACELESTE TV - 24 ORE AL GIORNO, IN DIRETTA, PER PARLARTI DI LAZIO!

Lazio, Luiz Felipe un muro in finale di Coppa, è lui il titolare da cui ripartire

Lazio, Luiz Felipe un muro in finale di Coppa, è lui il titolare da cui ripartire

Il tecnico si è affidato al giovane centrale e lui non lo ha tradito. Che la finale contro l’Atalanta possa rappresentare l’inizio della sua scalata alla titolarità?

di redazionecittaceleste

Luiz Felipe

Il titolare del prossimo anno sarà Luiz Felipe?

ROMA – Nessuno vuole smettere di parlare della vittoria biancoceleste in TIM Cup, lo 0-2 che ha salvato l’annata della Lazio proiettandola in Europa League. Una grande notte resa possibile dalle reti di Milinkovic e Correa, ma anche da chi ha aiutato Strakosha nel proteggere la porta.

Inzaghi ha scelto Luiz Felipe come titolare sul centro-destra in tandem con Acerbi e Bastos, poi sostituito da Radu. Gli avversari da fronteggiare non erano dei più semplici, dato che l’Atalanta può vantare l’attacco più prolifico della Serie A, ma il brasiliano non si è lasciato intimorire. Grintoso in marcatura su Duvan Zapata, l’ex centrale della Salernitana si è reso protagonista anche di alcuni recuperi tempestivi in scivolata, senza andare in sofferenza nel corso dei 90 minuti. E pensare che per lunghi tratti della stagione si erano perse le sue tracce.

Bisogno di crescere

Problemi fisici sin dalla prima giornata per Luiz Felipe, che si era dovuto fermare già contro il Napoli. La stagione non è proseguita molto meglio, tra un ulteriore stop alla coscia e le diverse panchine accumulate. Non esattamente l’anno della consacrazione che ci si aspettava per il classe ’97, che è stato sempre messo in ballottaggio con Bastos, Patric e Wallace. Il futuro però, anche grazie alla giovane età, dovrebbe essere suo. Infatti la difesa verrà rifondata e il brasiliano spera di essere inserito in pianta stabile nell’undici iniziale. Finora appena 16 presenze in Serie A con 1238 minuti giocati, ma le possibilità di crescere ci sono tutte. Luiz Felipe ha tempismo e piedi piuttosto delicati per un difensore, in più è in grado di ricoprire anche il ruolo di Acerbi come centrale della difesa a tre. Deve accumulare esperienza e fare attenzione all’irruenza dei suoi interventi, ma il talento c’è e anche la struttura fisica sta rinforzandosi. Inzaghi crede in lui, altrimenti non gli avrebbe fatto giocare la gara più importante, ma il successo dipende solo da lui. Serve una crescita importante per diventare titolare, ma senza dubbio la sua prestazione contro l’Atalanta fa ben sperare per il futuro.

DAL 2 MAGGIO CITTACELESTE TV LA TROVI SUL CANALE 85 DEL TUO DIGITALE TERRESTRE. RISINTONIZZA I CANALI E RESTA CONNESSO H 24 AL MONDO LAZIO!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy