Corri Lukaku laggiù: il belga vuole impressionare a Waregem

Corri Lukaku laggiù: il belga vuole impressionare a Waregem

L’ex Oostenda ha voglia di diventare un titolare di questa Lazio. Riuscirà a convincere Inzaghi con la prestazione in Europa League?

di Lorenzo Ottaviani

ROMA – Oramai sta diventando un tormentone tra i tifosi della Lazio: per quale motivo Lukaku non parte titolare? Questo perché l’esterno belga dà sempre l’impressione di poter essere pericoloso quando calca il terreno di gioco, grazie alle sue doti fisiche e di velocità che lo rendono difficile da arginare per gli avversari. Inzaghi però gli preferisce spesso capitan Lulic, che non avrà un piede educatissimo né la fisicità dell’ex-Oostenda, ma apporta alla squadra un grande bagaglio di grinta e personalità del quale il mister biancoceleste non ha alcuna intenzione di privarsi. Il capitano deve essere in campo a guidare la squadra. Che dire però di Jordan? “Mi sento un giocatore importante” aveva detto al termine della vittoriosa trasferta di Marassi, dove si era reso protagonista di un altro ingresso a partita in corso positivo. Quanto tempo potrà aspettare ancora prima di diventare un titolare per i capitolini? Intanto si gode l’Europa League, vetrina che gli permette di partire dal primo minuto e mostrare ad Inzaghino i suoi progressi tattici e tecnici, perché dal punto di vista fisico ha ben poco da imparare.

 

PROVA A PRENDERMI

 lukaku3

Quando parte sembra un fiume in piena. Un torrente impetuoso pronto a creare il vuoto e spazzare via ciò che gli si para davanti. Jordan Lukaku sta diventando sempre più una certezza per la Lazio. Il ‘fratello sbagliato’ ha lasciato posto ad un treno in grado di coprire la fascia con intensità e buona qualità, tanto che ora il popolo biancoceleste lo sta eleggendo a idolo della piazza. Quando entra in campo tutti si aspettano qualche accelerazione mozzafiato seguita, perché no, da un assist al bacio per Immobile o Milinkovic. Parliamo di un’arma letale da sganciare nella ripresa, o almeno sembra vederlo così Inzaghi, che non si è ancora deciso a consegnargli i gradi del titolarissimo, forse perché lo reputa più efficace nelle vesti di spacca-partite. Contro lo Zulte il ‘Predator’ avrà la possibilità di partire dall’inizio e dimostrare il suo valore per conquistarsi una riconferma anche contro il Torino lunedì prossimo. Staremo a vedere se la difesa del Waregem riuscirà ad arginare la sua corrente perpetua, ma sicuramente Lukaku farà di tutto per rendere arduo questo compito. Queste intanto le ultime da Formello per l’imminente sfida europea: CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy