Mai più depresso: 100 volte Felipe

Mai più depresso: 100 volte Felipe

Domani il brasiliano entrerà in tripla cifra per presenze biancocelesti in quattro stagioni

di redazionecittaceleste

ROMA – Domani la Lazio dovrà ricominciare a volare con le proprie ali. Scontata la squalifica, Lulic ha strillato più allarmi, tornerà esterno alto nel 4-3-3 per sfoggiare tutte le armi. A destra però dovrà darsi una scossa soprattutto Felipe, richiamato da Inzaghi a tirar fuori il carattere e gli attributi. Il brasiliano avrà persino uno sprone in più: la centesima presenza – scrivono ilMessaggero e Corsport – con la maglia della Lazio in quattro stagioni, quasi 200 tiri e oltre 450 dribbling. In totale 23 volte l’impronta del suo scarpino sui gol biancocelesti. Con Keita in Coppa d’Africa e senza un aiuto dal mercato (occhio sempre all’idea last minute Cerci in caso d’addio a Kishna), questa squadra non può prescindere da lui. Dunque, Andeshow must came back. E sarebbe bello pure rivedere la regia di Biglia, ammirata solo per una manciata di gare in questa stagione. Se 40 punti sono arrivati senza il capitano, col “vero” Lucas la Lazio davvero potrebbe puntare lontano. L’argentino rappresenta forse l’unico margine di crescita interno da qui alla fine, ma oltre a un sempre attivo Milinkovic, anche Parolo dovrebbe dargli una maggiore mano per mettere a posto tutte le pedine. E la società chiudere una volta per tutte il discorso rinnovo per evitare di finire alla neuro, anche se proprio da Formello fanno riecheggiare nuove richieste folli da 3,5 milioni di euro: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy