MALEDIZIONE – Dopo l’infortunio, Keita trema: rischia 1 mese di stop

MALEDIZIONE – Dopo l’infortunio, Keita trema: rischia 1 mese di stop

Lesione al collaterale del ginocchio per lo spagnolo

Keita

ROMA – Sembra una maledizione. Non c’è giorno in cui non si aggiorni la lista degli infortuni in casa Lazio. La sosta era stata terribile, la ripresa del campionato anche con la sconfitta di Reggio Emilia, l’espulsione di Cataldi e proprio ieri la notizia del ko di Keita. Pioli perde il giocatore più in forma della squadra proprio quando si era ormai convinto di consegnargli un posto da titolare. Sarebbe successo al Mapei Stadium se lo spagnolo non avesse avuto qualche problema fisico e un attacco influenzale tra venerdì e sabato, quando aveva 38 di febbre. Si è aggiunta, ancora peggio, una distorsione al ginocchio sinistro, ieri bloccato con un tutore. Keita è stato sottoposto agli esami di risonanza magnetica alla Paideia: lesione distrattiva del legamento collaterale mediale. Oggi verrà visitato dal dottor Stefano Lovati, consulente ortopedico della Lazio, che ieri non ha specificato i tempi di recupero in attesa di una visita approfondita. Nuovi controlli verranno eseguiti all’inizio della prossima settimana, anche perché le immagini diagnostiche non erano chiarissime e andranno verificate a qualche giorno di distanza dall’incidente. Keita ha avvertito un fastidio al ginocchio sinistro a una decina di minuti dalla fine della partita, che ha comunque concluso, rallentando i ritmi dopo il solito impatto dirompente. Purtroppo le previsioni, in attesa di un quadro ancora più completo, parlano di un mese di stop. Quello che serve per una lesione al collaterale. Nella passata stagione – ricorda il Corriere dello Sport – vennero coinvolti in simili incidenti altri due giocatori della Lazio. Lulic a gennaio e tornò dopo circa quaranta giorni, Braafhed il mese prima e gli servirono tre mesi. Dipende dalla gravità della lesione, sinora non specificata. Lo staff medico lo ha considerato fuori causa per giovedì in Europa League con il Rosenborg e fortemente in dubbio per il Torino. Salterà purtroppo altre partite, rischia di non esserci nel derby con la Roma dell’8 novembre.

Cittaceleste.it

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy