Marchetti, il grande ritorno

Marchetti, il grande ritorno

ROMA – Il giorno forse è arrivato. Marchetti si scalda, le possibilità che giochi a Sofia esistono, sono aumentate, sono alte. Le valutazioni sono in corso, l’ultima decisione sarà presa oggi. Le porte, mai come adesso, sono tornate girevoli nella Lazio. Berisha ha sempre giocato nel 2014, Marchetti è sempre…

ROMA – Il giorno forse è arrivato. Marchetti si scalda, le possibilità che giochi a Sofia esistono, sono aumentate, sono alte. Le valutazioni sono in corso, l’ultima decisione sarà presa oggi. Le porte, mai come adesso, sono tornate girevoli nella Lazio. Berisha ha sempre giocato nel 2014, Marchetti è sempre rimasto fuori per un motivo o per un altro, per problemi fisici ed un lento e accurato recupero. La svolta è vicina, è prossima. Reja farà conoscere le sue decisioni nelle prossime 24 ore, potrebbe anticipare il ritorno di Marchetti. Sembrava fuori causa per altri sette giorni, c’è stata un’accelerazione improvvisa. Qualcosa si muove, la sorpresa (se di sorprese si può parlare) è dietro l’angolo. La mossa era inattesa, ha preso corpo dopo il match col Sassuolo. Marchetti non ha ancora esordito con Reja in panchina, finì ko il 6 gennaio, prima della sfida contro l’Inter, fu colpa di una contrattura. Da lì in poi s’è innescata una reazione a catena e il titolare designato ha faticato a riprendersi il posto. Marchetti s’è ripreso gradualmente, ha voglia di tornare tra i pali, di rilanciare la sfida interna (senza scontri fratricidi) a Berisha. Il suo manager, Beppe Bozzo, aveva fatto luce sul caso Marchetti ad inizio febbraio, a domanda precisa rispose così: «Marchetti? Ci tengo a fare chiarezza. Non esiste alcun problema contrattuale. Il rapporto con la Lazio è ottimale, lo dico perché mi arrivano domande e girano indiscrezioni senza fondamento. Federico ha avuto prima un’influenza intestinale e poi è venuta fuori un’infiammazione agli adduttori che non gli permette di forzare al massimo negli allenamenti. Berisha sta facendo bene e in questo momento lo staff della Lazio ha deciso di recuperarlo al meglio». Marchetti aspetta l’ultimo sì di Reja, può rientrare in Europa, in una sera difficile. Un’assenza così lunga non la viveva da anni, non è stato facile affrontarla. E’ carico, non ha mai smesso di sentirsi parte integrante del gruppo. Domenica, dopo il gol di Radu, s’è alzato dalla panchina ed è andato incontro al compagno per abbracciarlo, è stato un gesto sentito. Il campo, è lì che Federico vuole tornare superando problemi e inattività, ritrovando posto e sicurezze.

 

 

BERISHA – Riavanza Marchetti e Berisha? E’ un titolare aggiunto, ha dimostrato le sue doti, è un numero uno vero e non solo perché porta il simbolo sulla maglia, è già il futuro della Lazio. Marchetti può giocare a Sofia e poi cosa sarà? Domenica sera andrà affrontata la sfida contro la Fiorentina, servirà una decisione. Marchetti, a meno di cambi di programma, sarà a disposizione. La gerarchia iniziale, se confermata, vede in prima linea Federico. Ma Berisha ha meritato la conferma e la porta da difendere è soltanto una. Chi sarà il titolare in campionato? La patata bollente è nelle mani di Reja, è un tecnico saggio, ha lo spogliatoio in pugno, saprà decidere per il bene della Lazio, è ciò che conta. Non ci sono figli né figliastri, raccomandati o avvantaggiati. Ma una scelta andrà fatta e non sarà facile. Il posto sarà sdoppiabile solo se l’avventura europea continuerà… (Corriere dello Sport)
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy