Marchetti, ultima chiamata per Conte con la Fiorentina

Marchetti, ultima chiamata per Conte con la Fiorentina

Dopo aver parato due rigori a Modena, il portiere biancoceleste vuole superarsi nell’ultima giornata

MERCATO - La Roma si muove per Marchetti, il portiere frena

ROMA – “Ti prego Marchetti facci fare un gol”. Gli urla così un giovane tifoso del Carpi dietro la sua porta. Federico ride. Aveva indossato la maglia di Superman per volare a sventare tutti i pericoli creati dagli emiliani. E’ insuperabile il portiere laziale che sta provando in tutti i modi a convincere Conte a portarlo all’Europeo. L’infortunio di Perin ha lasciato un posto vacante e Federico vuole occuparlo ad ogni costo. Contro la Juventus aveva sfoderato una delle sue migliori prestazioni evitando alla Lazio un passivo ben peggiore del 3-0 finale. Domenica si è davvero superato. Due rigori parati a Mbakogu, anche se va detto che l’attaccante del Carpi non è esente da colpe, soprattutto sul secondo. Federico ringrazia per i regali. Primi due penalty parati (in totale subiti 22) in campionato, da quando veste la maglia biancoceleste.

ULTIMA CHIAMATA – Nella ripresa altri voli di rara bellezza. Tuffi carpiati verso l’azzurro. Non è stata certo una stagione esaltante per il portiere della Lazio che nelle 28 gare giocate ha subito la bellezza di 35 reti e solo in 11 occasioni ha lasciato la porta inviolate. Un totale di 2459 minuti vissuti sempre con il groppo in gola per una difesa che troppe volte lo ha lasciato scoperto. E così è capitato che facesse figuracce. Ma Federico non è tipo da arrendersi. Convinzione ritrovata grazie anche all’arrivo di Inzaghi che ha ridato equilibrio alla squadra. Non sarà facile convincere Conte. Il Ct un pensierino ce lo ha fatto ma come terzo probabilmente preferisce convocare un giovane. Per Marchetti sarebbe l’ultima chance di vestire la maglia dell’Italia, impossibile puntare ai mondiali del 2020. Sfortunato nella spedizione sudafricana del 2010 e poi avere davanti un totem come Buffon non ha certo aiutato. Proverà a fare miracoli anche oggi contro la Fiorentina. Poi partirà il Conte alla rovescia verso il sogno Francia 2016.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy