Adam il decatleta: Marusic continua a stupire

Adam il decatleta: Marusic continua a stupire

La sfida di Marassi ha messo in evidenza la forza fisica e la corsa dell’esterno montenegrino, che ormai sta diventando un fattore per la Lazio

di Lorenzo Ottaviani

 

ROMA – La convincente rimonta in casa della Sampdoria ha riportato fiducia e consapevolezza nell’ambiente laziale. Tre punti pesanti conquistati con le unghie e con i denti contro una squadra che, prima di incrociare i biancocelesti, aveva conosciuto solamente la vittoria all’interno delle mura amiche del Ferraris. La prestazione sopra le righe di Milinkovic-Savic e il gol negli ultimi minuti di Caicedo hanno forse oscurato un altro protagonista in positivo del match, quell’Adam Marusic che ha arato la fascia destra innumerevoli volte nel corso dei 90 minuti.

 

DAL MONTENEGRO CON FURORE

Marusic-Lazio

Sovrapposizioni continue e palloni interessanti calciati in mezzo dalla destra sono stati i leitmotive della gara del montenegrino a Marassi. L’ex-Oostenda sta entrando nei cuori dei tifosi laziali con la sua generosità, la sua velocità e forza fisica che gli consentono di coprire tutta la fascia con una continuità impressionante. Nel match di domenica scorsa Marusic sembrava un’ira di Dio e Murru, non certo l’ultimo dei terzini, se lo ricorda bene. Il numero 77 non è solamente rapido in progressione, ma è anche fisicamente strutturato in maniera importante, basti pensare allo stacco imperioso che per poco non portava in vantaggio i capitolini contro la Samp.

adam-marusic

Marusic si sta mostrando come una delle più piacevoli rivelazioni di questa Serie A. Quando è approdato a Fiumicino l’estate scorsa in pochissimi lo conoscevano, ma con le prestazioni e un atteggiamento umile e propositivo si sta conquistando le luci della ribalta. Finora il suo bottino è di 2 gol e 5 assist in 18 presenze stagionali, con un numero molto alto di km percorsi sempre lì sulla linea laterale. Se è stato acquistato per far rifiatare Basta, al momento sembra lui il titolare della Lazio. Inzaghi lo stima e lo tiene in grande considerazione, infatti non lo ha neanche sostituito nell’ultima sfida contro i blucerchiati – nonostante decida spesso di cambiare gli esterni – ,sintomo che si fida dela sua tenuta fisica. La Capitale sta trovando un treno sulla destra, sperando che non decida di fermarsi proprio ora sul più bello. Parlando di mercato, l’obiettivo biancoceleste Milan Badelj sembra allontanarsi sempre più dalla Fiorentina: CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy