MATCH DAY – Olimpico, allarme terrorismo

MATCH DAY – Olimpico, allarme terrorismo

Oggi è una di quelle giornate da prova generale per il Giubileo che comincerà fra due settimane. L’allerta continua ad essere molto alta

Vaticano

ROMA — Fino a ieri sera per Lazio-Palermo all’Olimpico erano stati venduti solo 2.400 biglietti. Ed è per questo probabile che oggi pomeriggio si tocchi il minimo storico delle presenze allo stadio. Questa volta però – scrive corriere.it – le ultime deludenti prestazioni dei biancocelesti, la protesta per la divisione delle curve e il maltempo c’entrano poco: la psicosi attentato e i massicci controlli hanno spinto molti laziali a rinunciare. E lo stesso hanno pensato centinaia di fedeli che assisteranno in tv all’Angelus di Papa Francesco invece di recarsi a piazza San Pietro, blindata anche con i metal detector. Oggi è una di quelle giornate da prova generale per il Giubileo che comincerà fra due settimane. L’allerta continua ad essere molto alta: altri falsi allarmi bomba (un cassonetto in via Laurentina, vicino a una pizzeria e la stazione Libia della metro B1 dopo una telefonata anonima), le scritte in arabo e spagnolo («Allah è grande» e «Voi morirete») su due aerei della Vueling Barcellona-Roma a Fiumicino (indaga la Polaria) e l’arresto di un algerino di 24 anni bloccato ai varchi della stazione Termini con documenti belgi contraffatti (patente e carta d’identità).

Il sospetto voleva partire in treno per Genova o Torino

In quest’ultimo caso, secondo la polizia ferroviaria, non ci sarebbero collegamenti con ambienti estremisti anche se gli accertamenti sono ancora in corso visti i recenti sviluppi e le minacce di attentati proprio in Belgio: non è chiaro soprattutto cosa il giovane – senza fissa dimora e sconosciuto ai terminali – stesse facendo a Roma. Era senza biglietto per il treno e senza bagaglio al seguito. Parlava francese ed era arrivato nella Capitale all’inizio di novembre, forse era diretto a Genova o Torino. Le indagini proseguono senza sosta anche in altri campi. Controlli su persone sospette sono stati svolti non solo entro il Raccordo anulare ma anche nella zona di Tivoli e ai Castelli. Operazioni che scattano in qualche circostanza anche su segnalazione di cittadini preoccupati. E la vigilanza – già molto alta tutti i giorni – potrebbe essere ulteriormente rinforzata di venerdì (lo stesso giorno delle stragi parigine) nell’ipotesi che «cani sciolti» possano entrare in azione proprio in concomitanza con la giornata di preghiera per i musulmani.

Al Foro Italico auto rimosse, divieto di sosta a Monte Mario

Ma l’attenzione degli investigatori è per ora concentrata sul presente. Sull’Angelus – che avrà lo stesso livello di vigilanza dell’udienza papale del mercoledì – e sulla partita all’Olimpico. A parte i pochi biglietti venduti, si prevedono defezioni anche fra i 14 mila abbonati biancocelesti, mentre i tifosi palermitani in trasferta saranno qualche decina. Stadio e Foro Italico saranno anch’essi blindati, quasi come si giocasse il derby. Questa è infatti la prima domenica di campionato con le misure straordinarie di sicurezza decise dalla Questura. E poco importa se il match non è considerato di cartello: un migliaio di uomini delle forze dell’ordine vigilerà sull’afflusso e il deflusso di Lazio-Palermo.

Metal detector portatili ai cancelli, tifosi canalizzati e perquisiti

Controlli serrati fuori e dentro lo stadio, tifosi canalizzati già prima dei filtraggi, perquisiti con i metal detector portatili in attesa che vengano installati i Rapiscan (bisogna decidere dove metterli). Misure che comunque d’ora in poi saranno applicate fino a cessate esigenze. Quindi sempre. Si prevedono rallentamenti nell’afflusso — per gli incontri più importanti anche della Roma la situazione sarà anche peggiore – ma anche verifiche a ponte Milvio, piazza Mancini, lungotevere, Farnesina, Monte Mario. E ancora: saranno rimossi i veicoli e i contenitori per i rifiuti su 25 strade vicine all’Olimpico, divieto di parcheggio dalla parte dello Chalet, vigilanza nei locali pubblici della zona, abituali luoghi di ritrovo dei tifosi prima di andare allo stadio.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy