Incontro in vista per Lotito: Miroslav (Panzer) Klose, gol nel derby e poi rinnovo!

Incontro in vista per Lotito: Miroslav (Panzer) Klose, gol nel derby e poi rinnovo!

ROMA – Il gol in canna. Il pescatore Klose punta il derby. Non segna dal 6 gennaio. Aveva accolto Reja con un destro volante per stendere l’Inter di Mazzarri. Ha voglia di bissare quel colpo da biliardo al novantaduesimo che il 16 ottobre 2011 esaltò l’Olimpico, facendo vivere a Edy…

ROMA – Il gol in canna. Il pescatore Klose punta il derby. Non segna dal 6 gennaio. Aveva accolto Reja con un destro volante per stendere l’Inter di Mazzarri. Ha voglia di bissare quel colpo da biliardo al novantaduesimo che il 16 ottobre 2011 esaltò l’Olimpico, facendo vivere a Edy l’emozione più intensa della carriera. La Lazio interrompeva una serie da incubo e tornava a vincere dopo cinque sconfitte di fila. Negli ultimi tre appuntamenti con la Roma il tedesco non s’è mai presentato al top della forma, neppure il 26 maggio, quando aveva appena superato la lesione ai legamenti del ginocchio destro. E il 22 settembre, nel derby d’andata tra Garcia e Petkovic, scese in campo con il piede destro malandato. Era irriconoscibile Miro. Tutta colpa di un’infiammazione al metatarso. Il giorno dopo volò a Monaco di Baviera per farsi operare. Un mese di stop, il rientro, la lussazione alla spalla destra riportata al Tardini di Parma. Solo adesso, con il nuovo anno e l’avvento di Reja, Klose sta riacquistando la condizione.

 

 

FUTURO – E’ lanciato verso il derby. Ha bisogno di qualche prodezza per conservare il posto promesso dal ct Loew per il Mondiale in Brasile. Intanto ha preso una decisione fondamentale. Nella prossima stagione continuerà a giocare a calcio. Un anno, forse due. Se la sente. Ha deciso di andare avanti. Entro marzo dovrà scegliere in quale squadra e rispetto a qualche settimana fa, quando il suo addio a fine stagione sembrava scontato, le possibilità di vederlo ancora con la maglia biancoceleste sono in aumento. Ha ricevuto offerte dagli Stati Uniti, può tornare in Bundesliga o valutare altre opportunità in Europa, a breve incontrerà i suoi dirigenti. «La prima squadra con cui parlerò sarà la Lazio e quando sarà il momento giusto ci siederemo e parleremo» aveva promesso in tempi non sospetti. I colloqui sono già cominciati, il momento giusto sta arrivando. Lotito e Tare gli avevano dato appuntamento dopo il 31 gennaio. Chiuso il mercato, si aspetterà il derby con la Roma. E poi si guarderanno negli occhi. Forse già la prossima settimana verrà organizzato in gran segreto il vertice decisivo per stabilire il futuro. «Dipenderà solo da lui e dai suoi stimoli. Le porte della Lazio per Klose saranno sempre aperte» hanno spiegato più volte Lotito e il ds Tare, che sarebbero felicissimi di trattenerlo. Un anno? No, forse un biennale verrà proposto al tedesco, che deciderà anche in base alle istanze della famiglia, sempre in cima ai suoi pensieri. A Roma la moglie si trova bene, i due figli frequentano la scuola tedesca, qui Miro potrebbe proseguire l’attività a buon livello nel campionato italiano e forse in Europa. Ci sono i presupposti per continuare con la Lazio, così come non si possono scartare altre opportunità se prevalesse l’aspetto professionale. In passato il nome di Klose è stato accostato al Barcellona e all’Arsenal, piste per la verità mai confermate. «Quattro mesi ho ricevuto proposte solo dalla Major League» ha spiegato il pescatore di gol in tempi recenti. A Formello si diverte a fare scuola a Keita e Perea, con Edy ha ritrovato il suo mister preferito, e chissà che non decida di restare alla Lazio. Ora, però, ha voglia di pescare un altro gol per la storia. Difficile vederlo non segnare per cinque partite di fila. La Roma è avvisata. (Corriere dello Sport)

 

 

Cittaceleste.it
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy