NUOVA LINEA / Lotito “indirizza” Inzaghi nel percorso da seguire… E su chi far giocare

NUOVA LINEA / Lotito “indirizza” Inzaghi nel percorso da seguire… E su chi far giocare

Lotito a tracciato le linee da seguire in questo scorcio finale di campionato indicando quali saranno, a suo giudizio, i calciatori che non faranno più parte del progetto. Inzaghi quindi dovrà utilizzare il più possibile quelli che resteranno

ROMA – Ogni sconfitta ha la sua porta girevole ma questa volta nessuno può restare fuori: tutti dentro a prendersi colpe e responsabilità per un fallimento generale, quello che ha portato all’esonero di Pioli e che, a fine stagione, quasi certamente, sancirà il divorzio di Tare dalla Lazio. Lotito ha cominciato la rivoluzione, quella annunciata dopo la disfatta contro lo Sparta Praga. Il derby – scrive ilmessaggero.it – ha lasciato segni profondi, altri ne lascerà e toccherà a Simone Inzaghi, 40 anni, di cui 15 trascorsi in biancoceleste, il compito di traghettare la squadra nelle restanti 7 partite di campionato. Nel primo giorno di lavoro, nella nuova veste di allenatore della Lazio, Inzaghino è arrivato molto presto nel centro sportivo dopo il lungo colloquio della sera precedente con Claudio Lotito. Il patron che a giugno dovrà acquistare almeno 7-8 nuovi calciatori per rinnovare e svecchiare una rosa troppo folta e composta di tanti elementi inutili, ha tracciato le linee da seguire in questo scorcio finale di campionato indicando quali saranno, a suo giudizio, i calciatori che non faranno più parte del progetto. Inzaghi quindi dovrà utilizzare il più possibile quelli che resteranno. Insomma, in queste ultime giornate, il nuovo tecnico, dovrà tracciare un percorso societario che allunghi l’orizzonte sul prossimo anno. E’ quindi facile prevedere l’esclusione di alcuni nomi eccellenti. Intanto, spunta un nome nuovo per il mercato biancoceleste: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy