Altri due ‘orange’ per la Lazio

Altri due ‘orange’ per la Lazio

Nell’ultima partita della nazionale olandese sono andati entrambi a segno e potrebbero rappresentare delle ottime soluzioni per il futuro della Lazio: Quincy Promes e Vincent Janssen

di Lorenzo Ottaviani

ROMA – L’altro ieri Wesley Hoedt è partito titolare nell’amichevole che ha visto sfidarsi la sua Olanda e il Marocco. Oltre alla buona prestazione del centrale biancoceleste, la nazionale ‘orange‘ ha avuto risposte importanti anche dai suoi uomini d’attacco, Quincy Promes e Vincent Janssen, che hanno contribuito alla vittoria mettendo a segno una rete a testa, decidendo il match. Data la colonia di olandesi presente alla Lazio, perché non pensare di poter vedere uno di loro all’ombra del Colosseo nel prossimo futuro? Anche perché la squadra allenata da Inzaghi ha bisogno di acquistare calciatori validi per l’attacco e forse dovrà fa fronte alla partenza di Keita Baldé.

promes

QUINCY PROMES

Si tratta di un nome nuovo, infatti Quincy Promes non è stato ancora accostato alla Lazio in ottica mercato. Ma come caratteristiche l’ala olandese rappresenta l’identikit perfetto per sostituire Keita, o comunque per essere un valore aggiunto per la fase offensiva biancoceleste. Si tratta infatti di un’ala molto veloce e tecnica che fa del dribbling la sua abilità principale, ma possiede anche buone capacità di finalizzazione con entrambi i piedi. Quest’ultima abilità gli permette di giostrare con ottimi risultati sia sulla destra che sulla sinistra nel ruolo di ala, ma anche come attaccante centrale – nell’ultima stagione in Russia con la maglia dello Spartak Mosca ha ricoperto questa posizione in 7 occasioni, segnando ben 4 reti e realizzando 3 assist -. Restando sulla stagione appena conclusa, il ruolo di Promes è stato fondamentale per la vittoria del campionato conseguita dal suo club. Egli è riuscito a contribuire con 12 gol e 10 assist in 26 match disputati in Premier Liga al raggiungimento di questo traguardo, che tralaltro ha condiviso con Mauricio, difensore di proprietà della Lazio. Certamente l’operazione non sarebbe semplice: il costo secondo Transfermarkt è di 18 milioni di euro, ma la dirigenza del club russo potrebbe non accontentarsi e chiedere una cifra leggermente superiore. Il suo acquisto però potrebbe essere favorito dalle entrate derivanti dalla cessione dell’ala senegalese della Lazio. Non va dimenticato inoltre che il giocatore della nazionale olandese è ancora piuttosto giovane, essendo un classe ’92, quindi potrebbe rivelarsi un’acquisto importante anche in ottica futura.

janssen

VINCENT JANSSEN

Il nome dell’ex centravanti dell’AZ Alkmaar non è nuovo dalle parti di Formello, infatti il ds biancoceleste Tare voleva portarlo nella Capitale già l’estate già l’estate scorsa, dopo che Vincent Janssen aveva stupito tutti disputando una grande stagione in Eredivisie segnando la bellezza di 27 gol in 34 incontri. Invece è stato il Tottenham di Pochettino ad acquistarlo e a portarlo in Premier League ma, viste le ottime prestazioni del bomber Harry Kane, il centravanti olandese non ha trovato molto spazio in Inghilterra. Così la Lazio può pensare di tornare all’attacco. Il profilo piace, si tratta di un’attaccante centrale capace di calciare bene con entrambi i piedi e pericoloso sui colpi di testa. Un calciatore in grado di far rifiatare Immobile ed essere il bomber di coppa per la prossima stagione. Il prezzo? Probabilmente il Tottenham non lo lascerà partire per meno di 15 milioni, ma la Lazio potrebbe pensare di affondare il colpo. Intanto i biancocelesti ci provano per Muriel: CONTINUA A LEGGERE

13

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy