PassaParolo: sempre più biancoceleste e in formato Champions

PassaParolo: sempre più biancoceleste e in formato Champions

Ormai è tornato decisivo come nella stagione del terzo posto di Pioli

ROMA – Da Pescara in poi, Parolo d’onore. Non solo il poker storico all’Adriatico, ma prestazioni una più bella dell’altra, senza un minimo di fatica. Anzi, Marco sta crescendo a dismisura e tornando il tuttocampista ammirato nell’annata del terzo posto di Pioli. Parolo ora è l’uomo imprescindibile d’Inzaghi, ma non solo. Anche della società: non è un caso che sia stato il primo a rinnovare il suo contratto con la Lazio, praticamente a vita. Con 109 partite sulle gambe adesso la maglia biancoceleste è quella più indossata in carriera in Serie A (superate le presenze col Cesena) con un bottino di 22 gol e 9 partecipazioni alle marcature dei compagni. Una media di 3,5 a partita, niente male per un centrocampista non solo col vizio del gol, ma anche con un’indomita dedizione alla copertura di ogni angolo di campo. Dopo l’ennesima prestazione super con l’Udinese, nemmeno un accenno di fatica. C’è il Torino, passaParolo: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy