Petkovic, voce grossa con Vinicius e Novaretti

Petkovic, voce grossa con Vinicius e Novaretti

ROMA – Un pizzico d’elettricità, un piccolo richiamo e passa tutto. Chi pensa che durante la sosta, con tanti nazionali assenti, gli allenamenti siano un po’ blandi e leggeri, si sbaglia di grosso. Dopo Parma, Petkovic ha ripreso fiducia e sicurezza. Il tecnico vuole rialzare la Lazio, riprendere il cammino…

ROMA – Un pizzico d’elettricità, un piccolo richiamo e passa tutto. Chi pensa che durante la sosta, con tanti nazionali assenti, gli allenamenti siano un po’ blandi e leggeri, si sbaglia di grosso. Dopo Parma, Petkovic ha ripreso fiducia e sicurezza. Il tecnico vuole rialzare la Lazio, riprendere il cammino con tutti i crismi e per riuscirci non trascura alcun dettaglio. E se serve una piccola strigliata, in un normalissimo giorno d’allenamento, non se ne fa certo un problema. E’accaduto ieri a Formello, quando Vinicius e Novaretti sono stati ripresi, così com’era accaduto in altre circostanze persino a Klose e Hernanes «Non scherziamo, non siamo qui per giocare o scherzare» uno dei rimproveri, aggiuntoa «dai ragazzi, voglio qualità, qualità e ancora qualità». I due giocatori, che non riuscivano a svolgere al meglio il compito assegnatogli, non hanno battuto ciglio ed hanno di nuovo ingranato la quinta.

 

L’atmosfera di lavoro, insomma, è di quelle che fanno ben sperare. Vinicius, che mercoledì si era fermato per un piccolo problema, ieri si è presentato al campo svolgendo tutta la seduta. E così pure Ederson. Solo Radu, Lulic, Biava e Dias hanno lavorato a parte, ma i primi due a Genova con la Sampdoria saranno regolarmente in campo. (Ilmessaggero)

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy