• TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CALCIOMERCATO DELLA LAZIO? LE TROVI SUL CANALE 669 DELLA TUA TV! 24 ORE AL GIORNO!

Porta a Porta è il guantone di sfida: Marchetti contro l’ex Berisha

Porta a Porta è il guantone di sfida: Marchetti contro l’ex Berisha

Passato e presente, ma forse non futuro, oggi davanti all’Olimpico

di redazionecittaceleste

ROMA – Tanti vogliono scappare da Formello, ma c’è invece chi dice no: “Non voglio muovermi”, ribadisce Marchetti. Proprio chi invece Lotito spedirebbe di corsa altrove. Riproposto sempre al Genoa, ma Federico aveva già rifiutato in estate la destinazione. La Serie A esalta la sua parata su Falcinelli: “Gli ha tirato la palla addosso…”, la risposta del presidente biancoceleste lunedì sera era alla cena della Polisportiva per i 117 anni. Magari col “favore” Cataldi a Preziosi, ci sarà un’opzione per Perin per giugno. Addio invece a Sportiello, finito alla Fiorentina, dopo il contatto fra Lotito e l’agente Riso: “Fosse per me lo prenderei, ma devo vedere cosa ne pensano il mio diesse e l’allenatore”. Niente via libera senza l’uscita di Marchetti. 

PASSATO O FUTURO? – Lo sa bene Etrit Berisha, che si è trasferito a Bergamo con la formula del prestito con il diritto di riscatto lo scorso 31 agosto, proprio perché Federico non era voluto andare via. Proprio l’albanese sta disputando una grande stagione in nerazzurro: “Obiettivo? A questo punto del campionato e con questa classifica deve essere la qualificazione in Europa. Possiamo puntare al quinto posto tranquillamente se continuiamo a giocare così e, soprattutto, se continuiamo a crederci. Futuro? A fine stagione valuteremo tutti insieme, con Atalanta e Lazio. Non ci sto pensando, perché mi toglierebbe energie mentali. Il mio obiettivo è finire bene il campionato continuando a migliorare. Il resto al momento non conta. A Bergamo mi trovo molto bene. Mi piacciono l’ambiente, i tifosi e la città, anche se è diversa da Roma. Più tranquilla. E poi è importante che anche la mia famiglia e la mia fidanzata Aida si trovino bene, e qui lo sono”.

ASSE – Al momento stop all’asse Lazio-Atalanta. Se ne riparlerà a giugno per l’eventuale riscatto di Berisha fissato a 7 milioni: “Vedremo – dice il ds Sartori – ma intanto posso assicurarvi che Lotito non mi ha mai chiesto Paloschi”. Era un desiderio d’Inzaghi che rimarrà irrealizzato perché il club biancoceleste si muove su tutt’altre piste non italiane. Negli ultimi giorni erano emersi anche rumors su Petagna, l’agente Riso lo esclude: “E’ seguito dalla Juve, ma non si muove da Bergamo. L’Atalanta non lo tratta e la Lazio non me lo ha mai chiesto. Con Lotito avevo parlato solo di Sportiello, ma mi ha detto che non dipendeva solo da lui. Alla fine il mio assistito ha scelto quindi la Fiorentina”. Occhio alle sorprese: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy