#PRESSING – Raiola farà di tutto per avere FA7

#PRESSING – Raiola farà di tutto per avere FA7

Ma non dovevamo vederci più? La Lazio e Raiola tornano a frequentarsi nuovamente. Voci sempre più insistenti danno il Re Mida del mercato come nuovo procuratore di Felipe Anderson. Verità o menzogna? Per capire cosa sta succedendo dobbiamo tornare indietro nel tempo ed esattamente al giorno 12 gennaio 2015. In…

Ma non dovevamo vederci più? La Lazio e Raiola tornano a frequentarsi nuovamente. Voci sempre più insistenti danno il Re Mida del mercato come nuovo procuratore di Felipe Anderson. Verità o menzogna? Per capire cosa sta succedendo dobbiamo tornare indietro nel tempo ed esattamente al giorno 12 gennaio 2015. In quell’occasione dichiarò: «Su chi scommetterei oggi? Forse su Felipe Anderson. L’anno scorso ha faticato, ora sta esplodendo. Ha qualità tecniche eccezionali, da qualcosa in più alla squadra. Ma dubito che la Lazio possa trattenerlo. Sarà molto difficile». Una frase sibillina non certo pronunciata a caso dal guru dei procuratori che pochi giorni dopo, il 29 gennaio, invitava la Juventus a vendere Pogba e a comprare proprio il gioiellino di casa Lazio. Non è un mistero che Raiola abbia puntato il brasiliano e stia facendo di tutto per farlo entrare nella sua scuderia. Questo interesse spaventa e non poco i tifosi biancocelesti che conoscono benissimo il modus operandi di Raiola: uno che non parla a caso, ma che tesse trame fittissime giocando su più tavoli e non sempre in maniera pulita.

 

 

 

CORSI E RICORSI – Impossibile per ilaziali dimenticare lo sgarbo Nedved. Raiola tradì la fiducia di Cragnotti portando all’insaputa di tutti e d’accordo con Moggi Pavel a Torino con un volo privato, rendendo valido un vecchio accordo che le parti avevano deciso di invalidare. Quindici anni di silenzi, poi improvvisamente il disgelo e il momento non è affatto casuale. Immediato un comunicato della sorella di Anderson, che smentisce qualsiasi ipotesi: «Juliana Gomes è il nome dell’unico e solo agente di Felipe Anderson 7 e l’unica agenzia di riferimento è la Base Soccer nelle persona di Frank Trimboli e Leon. Ogni persona può dire ciò che vuole, ma ciò che non viene detto da me o dall’atleta non deve essere preso in considerazione. Il Signor Carmine Raiola non ha alcuna autorizzazione per rappresentare Felipe Anderson». Ma c’è di più perché è la stessa sorella del brasiliano a rivelare che Campagna da circa un mese non è più il procuratore di Felipe e che in questo periodo sono stati respinti gli assalti di altri agenti che volevano mettere le mani sul numero 7 della Lazio. Certo, tenere a distanza di sicurezza uno come Raiola non sarà facile, considerando che qualsiasi cosa tocchi diventa oro e il brasiliano, se si confermerà sui livelli della passata stagione, potrebbe diventare il nuovo craque del mercato. E il fatto che sia stato Raiola in prima persona a sbloccare l’affare Kishna è un altro tassello di un puzzle che diverrà completo nei prossimi mesi. Per ora però la Lazio può dormire sonni tranquilli, perché Anderson non si muoverà da Roma. Parola del presidente Lotito. Non possono farlo però i suoi tifosi visto il preoccupante immobilismo nel mercato in entrata. Dopo Morrison, Patric e Hoedt nessuno è più sbarcato a Formello. Disattesa anche la richiesta di Pioli che chiedeva rinforzi entro il 20 luglio. Di tutta risposta i sostenitori biancocelesti, come promesso in tempi non sospetti, non stanno sottoscrivendo gli abbonamenti per la prossima stagione. Al momento sono poche migliaia quelli già rinnovati. Un preoccupante salto nel passato. (fonte: Il Messaggero)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy