QUALCOSA NON TORNA – Meglio la Lazio in campionato che in Europa, eppure…

QUALCOSA NON TORNA – Meglio la Lazio in campionato che in Europa, eppure…

ROMA – Ma è davvero una Lazio una double face? I biancocelesti chiudono il girone G imbattuti, con 14 punti in sei partite: soltanto altre quattro squadre (Napoli, Liverpool, Schalke e Sparta Praga) finiscono questa prima fase senza aver subito nessuna sconfitta. Da qui l’esaltazione dell’Europa League degli uomini di Pioli, inconcepibilmente in crisi nera in Serie A. Eppure, dando un’occhiata più approfondita alle statistiche, si nota come al contrario – nonostante i terribili risultati – le statistiche biancocelesti del campionato siano migliori di quelle della Coppa: migliore per esempio il possesso palla ( 55,2% contro 48,8%), la precisione dei passaggi (80,3% contro 77,8%) e dei tiri fatti (13,3 contro 11) e subiti (10,4 contro 12). La Lazio è addirittura più grintosa in Italia, più vincente nei duelli aerei, nei contrasti e nei tackle, rispetto all’Europa. Allora cosa sta succedendo davvero? A parte il gioco mancate, questo anche in Coppa, si è accanita anche la sfortuna oltremodo in Serie A? Possibile. Perché altrimenti non si spiegherebbe come la media del campionato (1,26) sia praticamente la metà di quella in Europa (2,33) con la quale la Lazio eguaglia anche il suo primato (14 punti) nel girone dell’ultima Champions League del 1999.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy