Reja in ansia: Marchetti ha la febbre

Reja in ansia: Marchetti ha la febbre

ROMA – Sindrome influenzale. Sta girando a Roma. Aveva colpito Perea una settimana fa, ha assalito Marchetti nelle ultime ore. Mercoledì non stava bene, sentiva la febbre in arrivo. Ieri è rimasto a casa, neppure si è presentato al centro sportivo di Formello, ricevendo a domicilio la visita dello staff…

di redazionecittaceleste

ROMA – Sindrome influenzale. Sta girando a Roma. Aveva colpito Perea una settimana fa, ha assalito Marchetti nelle ultime ore. Mercoledì non stava bene, sentiva la febbre in arrivo. Ieri è rimasto a casa, neppure si è presentato al centro sportivo di Formello, ricevendo a domicilio la visita dello staff medico biancoceleste. Il portiere di Bassano del Grappa è in dubbio per la partita di domenica sera con il Milan. Si sta curando. Spera di assorbire in fretta l’influenza. Dipenderà dal decorso e da come avrà trascorso la nottata. Questa mattina è atteso a Formello. Se avrà superato la fase acuta e riuscirà ad allenarsi, Reja e lo staff medico spingeranno per il suo recupero. Qualora non fosse così, il friulano rilancerà Etrit Berisha.

 

L’albanese offre piene garanzie e ha già dimostrato tra gennaio e febbraio il suo valore. Reja era contrariato per l’imprevisto, anche perché arriva in un momento di pieno rilancio per Marchetti. Lo aveva rimesso in campo nella notte di Sofia e le incertezze del portiere, unite ad altre ingenuità e alla direzione arbitrale, avevano contribuito all’eliminazione della Lazio. Ma il friulano aveva difeso e insistito su Marchetti, grande protagonista a Firenze tre giorni dopo e in costante crescita, come ha dimostrato anche a Firenze. Oggi si capirà se l’influenza potrà essere smaltita in fretta o no. E’ un giorno decisivo per il portiere, mentre Reja si prenderà qualche altra ora di riflessione per le altre decisioni. (Corriere dello Sport)

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy