Ri-Reja: come giocherà la sua Lazio? Ecco qualche anticipazione…

Ri-Reja: come giocherà la sua Lazio? Ecco qualche anticipazione…

ROMA – Cambia la Lazio, diventerà più concreta, tornerà la normalità, il modulo sarà uno solo: spazio e fiducia al 4-2-3-1 che portò per due anni di seguito a sfiorare la Champions League. Con Reja torneranno in campo i senatori, basta esperimenti, i giovani verranno messi da parte (almeno inizialmente).…

ROMA – Cambia la Lazio, diventerà più concreta, tornerà la normalità, il modulo sarà uno solo: spazio e fiducia al 4-2-3-1 che portò per due anni di seguito a sfiorare la Champions League. Con Reja torneranno in campo i senatori, basta esperimenti, i giovani verranno messi da parte (almeno inizialmente). È una scelta maturata in queste ore, ma occhio a Felipe Anderson: il goriziano è convinto che il brasiliano esploderà, ne ha intuito il talento, si è complimentato con il ds Tare per l’investimento fatto. Si giocherà anche la carta Keita, il loro estro non dovrà però compromettere l’equilibrio. In difesa Reja ripartirà da Konko, Biava, Dias e Radu: Cana non farà più il centrale, diventerà un’alternativa per il centrocampo; Novaretti e Ciani saranno invece le seconde scelte per la retroguardia.

 

Sarà curioso capire come Reja risolverà il nodo terzini: con Cavanda il rapporto è complicato da sempre, Lulic lo considera un esterno basso, diventeranno fondamentali le prime prove tattiche a Formello. In cabina di regia tornerà titolare Ledesma (ma il ballottaggio con il connazionale Biglia andrà avanti a lungo), mentre Gonzalez (fedelissimo del tecnico goriziano) toglierà con tutta probabilità il posto al giovane Onazi.Sulla trequarti è pronta la rinascita di Candreva: Reja in questi mesi lo ha seguito in televisione, vuole indirizzare di nuovo la corsa del centrocampista romano, spesso sconclusionata. Edy Lavorerà sulla testa dei giocatori, la psicologia è la sua materia. Parlerà anche con Hernanes, gli chiederà di muoversi alle spalle dell’unica punta, lo vorrà più attivo e preciso sotto porta. Klose sarà il primo attaccante, tra i due c’è un ottimo rapporto, sarà uno dei leader in campo. Carta bianca a Reja anche per lo staff tecnico: si parla di Simone Inzaghi come vice in panchina, ma non ci sono certezze. Oggi verrà presa una decisione definitiva. (Il Tempo)

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy