Rivoluzione staff medico, la Lazio: “E’ un potenziamento”

Rivoluzione staff medico, la Lazio: “E’ un potenziamento”

Uno dei nuovi riferimenti ortopedici della squadra sarà il professor Massimo Razzano, chirurgo ortopedico dell’ospedale Alesini Cto

AGGIORNAMENTO ORE 18:18 – La Lazio fa chiarezza sul rinnovamento dello staff sanitario con comunicato ufficiale:

“La S.S. Lazio ha avviato un piano di riorganizzazione delle strutture societarie che, dopo il settore tecnico e quello della comunicazione, prevede una fase di innovazione e di potenziamento del settore giovanile e di quello sanitario.

L’obiettivo è di mettere in condizione la società di essere all’altezza delle sfide di un sistema-calcio basato sempre di più sulla professionalità e sulla organizzazione.

In questa prospettiva il processo in atto non vuole escludere ma valorizzare tutti i validi collaboratori del presente disposti a contribuire alla costruzione di una Lazio sempre più efficiente ed ambiziosa”.

ROMA – Ennesima rivoluzione a Formello. Dopo aver inserito Peruzzi come dirigente della squadra e aggiunto Diaconale come nuovo capo della comunicazione, il patron mette mano anche nello staff sanitario della Lazio. A partire, probabilmente, dalla prossima settimana ci saranno tre nuovi dottori. Come capo dello staff sanitario dovrebbe restare Ivo Pulcini, mentre, uno dei nuovi riferimenti ortopedici della squadra sarà il professor Massimo Razzano, chirurgo ortopedico dell’ospedale Alesini Cto. Sempre dalla stessa struttura ospedaliera, Razzano porterà con sé due collaboratori, una è un altro chirurgo come Angelo Ventura. I tre nuovi dottori avrebbero firmato l’accordo con Lotito a Formello proprio due giorni prima della partenza del secondo ritiro. Una decisione inaspettata e curiosa, soprattutto perché presa durante la fase di preparazione con lavori e metodologie già avviate da Lovati e Salvatori (fino a due giorni fa con la squadra a Marenfield), a poco tempo dall’avvio della stagione vero e propria. Una scelta che farà discutere, anche perché la forte sensazione è che i medici biancocelesti, incluso pure Bianchini, che ieri ha dato il cambio a Salvatori in Germania, non sappiano nulla di ufficiale. Altrimenti perché farli partire con la squadra? Una mossa a sorpresa potrebbe anche essere quella di rafforzare il settore, affiancando i nuovi medici a quelli già esistenti. Tra oggi e domani se ne saprà di più: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy