SLIDING DOORS – Pioli contro Donadoni, ciò che poteva essere… E che ancora può essere?

SLIDING DOORS – Pioli contro Donadoni, ciò che poteva essere… E che ancora può essere?

Il tecnico di Parma non potrà aggrapparsi in toto ai numeri, ultimo confronto (del 22 agosto) a parte: fra A e serie b, 4 successi, un pari e due ko, con una media punti di 1,86 a partita. L’unica vittoria di Pioli al Dall’Ara da avversario risale al 10 settembre 2005, quando il suo Modena riuscì a portare a casa i tre punti.

ROMA – Via Delio Rossi, ecco uno strepitoso Donadoni in sella. Quello che poteva essere (e non è stato) ben due volte sulla panchina biancoceleste al posto di Pioli. A giugno di un anno e mezzo fa, l’ex ct era in pole position per sostituire Pektovic: con un allungo – o uno stipendio ridotto, fate voi – Stefano da Parma saltò in cima al gradimento di Lotito. E ancora: Donadoni, prima d’accasarsi in Emilia, anche un paio di mesi fa era tornato nella mente del presidente biancoceleste per un cambio di rotta. Domani Pioli vorrà dimostrare chi è il più forte, anche in vista del futuro, sottolinea IlMessaggero. Ma non potrà aggrapparsi in toto ai numeri, ultimo confronto (del 22 agosto) a parte: fra A e serie b, 4 successi, un pari e due ko, con una media punti di 1,86 a partita. L’unica vittoria di Pioli al Dall’Ara da avversario risale al 10 settembre 2005, quando il suo Modena riuscì a portare a casa i tre punti.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy