Strakosha-Buffon: la promessa sfida il mito

Strakosha-Buffon: la promessa sfida il mito

A difesa dei pali di Lazio e Juventus ci saranno due fra i migliori portieri del nostro campionato. L’albanese vuole seguire le orme di Gigi e affermarsi in Italia e all’estero

di Lorenzo Ottaviani

ROMA – Senza di loro in porta, qualche punto in meno Lazio e Juventus lo avrebbero di sicuro. Thomas Strakosha e Gianluigi Buffon – sebbene il secondo abbia avuto qualche incertezza in quest’inizio di stagione – sono i titolari inamovibili delle loro squadre. L’albanese ha scalzato definitivamente gli altri contendenti, fra cui l’ex titolarissimo Federico Marchetti, attraverso prestazioni sempre più convincenti, mentre il Campione del Mondo non ha bisogno di ulteriori presentazioni. Nella sfida di sabato allo Juventus Stadium i due dovranno dimostrare ancora una volta di essere decisivi per le sorti di capitolini e bianconeri, sperando di non incappare in errori che portrebbero condannare la propria compagine alla sconfitta.

ORIZZONTI DI GLORIA

strakosha-1

L’ex portiere della Primavera biancoceleste sta diventando una certezza. Sin dalla fine della scorsa stagione la sua titolarità non è mai stata messa in dubbio e Strakosha sta rispettando le attese, anzi le sta addirittura superando. In questa stagione è sceso in campo 10 volte subendo 13 reti, ma il numero sarebbe potuto essere molto più alto se Thomas non avesse compiuto dei veri e propri miracoli. Le parate nella vittoriosa finale di Supercoppa Italiana o la grande risposta su punizione contro il Verona sono solo i più appariscenti fra gli interventi compiuti dal portiere nato ad Atene. La sua crescita è costante e, oltre un’indubbia reattività, dimostra una capacità di guidare la difesa e di infondere sicurezza rare per un giocatore di appena 22 anni. Considerando che solitamente i portieri maturano più tardi rispetto ai calciatori di movimento, non si può che definire Strakosha come un talento con un potenziale che forse non riusciamo ancora ad inquadrare.

IL MIGLIORE DI SEMPRE?

buffon

Un idolo per molti, il portiere nato a Carrara. Anche per il giovane Thomas che alcuni giorni fa aveva lodato il 39enne attraverso una storia sul suo profilo Instagram. Da anni Gianluigi Buffon si stanzia stabilmente fra gli estremi difensori più forti del mondo, inoltre la possibilità che sia il più grande portiere di tutti i tempi è fonte di dibattito fra i calciofili. Quest’anno per il capitano della Nazionale 8 presenze e 11 gol subiti, ma i numeri lasciano il tempo che trovano in alcuni casi. Parliamo di una leggenda vivente per la Juventus e per il calcio italiano, un uomo che viene preso come obiettivo da raggiungere da tantissimi portieri cresciuti nel Bel Paese. Adesso bisognerà solo vedere chi trionferà sabato sera: la promessa o il mito? Il big-match di sabato prossimo sarà anche teatro dello scontro fra due talenti in rampa di lancio come Sergej Milinkovic-Savic e Rodrigo Bentancur: CONTINUA A LEGGERE

(Pubblicata ieri)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy