Tare consiglia Immobile: un gol nel derby per cancellare Klose

Tare consiglia Immobile: un gol nel derby per cancellare Klose

Lungo colloquio a bordocampo fra il diesse e Ciro in vista della sfida con la Roma

ROMA – Si salva di rigore. Se lo conquista e lo trasforma. Segna sempre lui, segna sempre Ciro: “Sono contento perché i gol sono importanti quando servono alla squadra”. E’ sempre più Mito, Immobile. Eguagliato il record di 15 gol (1 in Coppa) di Klose nella sua prima stagione (2010/11), è a un solo centro dal miglior bottino (16, nelle stagioni 2012/13 e 2013/14) del tedesco in 5 anni di Lazio. Dopo Empoli, un altro regalo per i suoi 27 anni compiuti lunedì scorso fra i messaggi d’amore della moglie Jessica e di tutto il popolo biancoceleste. Domani sera il suo fiuto dovrà spingersi oltre le 15 reti: “Faccene una nel derby”. I laziali già non pensano ad altro, ma prima Ciro pensa all’Udinese. Altro che sciupone, Immobile diventa il killer della vittoria.

BLOCCO – I numeri parlano chiaro, Immobile segna una rete ogni 155’, meglio di ogni altro attaccante dell’era Lotito. Stavolta però si sveglia solo nella ripresa e acciuffa un penalty provvidenziale. Mica regalato: “Sul cross ho stoppato di petto e Adnan l’ha portata via col pugno mentre stavo calciando al volo, il giudice di linea ha visto bene”. Bergonzi ha alleviato le pene: “L’Atalanta aveva vinto e noi non potevamo fare un passo falso. La classifica ora è corta – sottolinea Immobile – ma noi dovremo sfruttare tutte le partite da qui alla fine nel migliore dei modi”. Guai a mollare di testa: “Contro l’Udinese eravamo un po’ bloccati all’inizio. Ora avremo sfide importanti davanti e dovremo migliorare sotto l’aspetto mentale per centrare l’Europa». E la finale di Coppa.

COLLOQUIO – Appuntamento fra due giorni, oggi lungo colloquio a bordocampo con Tare a fine allenamento: il diesse gli ha suggerito come dovrà muoversi contro la Roma e i suoi difensori. Ma bomber Ciro sa bene cosa deve fare. Il suo compito è segnare. Il bomber azzurro, con ancora dodici partite, ha già raggiunto la coppia Rocchi-Pandev  che chiusero la  stagione 2007/08 a quota 14.  L’attaccante veneziano ha fatto meglio (16 gol, ndr) nel 2005/06 e nel 2006/07. Ciro lo ha messo nel mirino così come Miro Klose  che nel 2012/13 firmò 15 reti. Questo per quello che riguarda l’era Lotito, in precedenza solo in quattro hanno fatto meglio dell’attaccante di Torre Annunziata: Beppe Signori (22 centri nel 1992/93, 15 nel 1995/96), Giorgio Chinaglia (20 nel 1973/74), Hernan Crespo (18 nel 2000/01) e Bruno Giordano (17 nel 1978/79). Insomma Immobile ha già la storia in mano: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy