Tutti i numeri di Bologna-Lazio: Sergej, Parolo e Luis Alberto da applausi

Tutti i numeri di Bologna-Lazio: Sergej, Parolo e Luis Alberto da applausi

Quinta vittoria consecutiva in Serie A e settima in gare ufficiali: sono entrambi record assoluti per Simone Inzaghi. Mai negli ultimi 25 anni

ROMA – Quinta vittoria consecutiva in Serie A e settima in gare ufficiali: sono entrambi record assoluti per Simone Inzaghi. Mai negli ultimi 25 anni i biancocelesti avevano vinto 7 trasferte consecutive in partite ufficiali (campionato e coppa). E mica contro nessuno, stavolta: il Bologna non perdeva un primo tempo da 12 partite, seconda miglior striscia in Serie A dopo quella della Juventus (13).  Solo Torino (13  nel 2008) e Inter (10 nel 2015), invece, hanno una striscia di risultati dispari più lunga di quella della Lazio (9) negli ultimi 10 anni.  Che ha eguagliato il proprio record storico di partite consecutive in Serie A con somma gol dispari, 9. Per la prima volta nel 2017/18 inoltre arriva una vittoria senza almeno un gol del capocannoniere Immobile. +15 di differenza reti dopo le prime 10 giornate: è il primato nella storia del club, superato il +13 del 1994/95. Altro primato, i 26 gol dopo i 24 del 1942/43 e 1999/00. Mai nella sua storia la Lazio aveva vinto 8 partite nelle prime 10: superato il record di 7 vittorie e 1 pari del 2010/11. Ieri colpiti 4 pali nei primi 45′, dopo che non ne era mai stato preso uno nelle prime 9 partite.

PRESTAZIONE

L’impressionante prestazione offensiva della Lazio nei primi 45 minuti non deve far passare inosservata l’ottima prestazione difensiva degli uomini di Inzaghi in tutti i 90 più recupero. La Lazio ha dominato il gioco con possesso palla difensivo e ripartenze fulminanti (7-0 il computo finale dei contropiede), che hanno prodotto nel primo tempo 9 delle 12 occasioni da gol create complessivamente, con 10 tiri che hanno fruttato 2 gol e ben 4 pali, voce statistica che – sottolinea Laziopage –  era ancora immacolata per i biancocelesti in campionato. La scarsa fortuna al tiro di Immobile, unita alla sfortunata autorete di Lulic, hanno tenuto in partita i padroni di casa che però non hanno mai creato occasioni da gol importanti: soltanto una volta Strakosha ha dovuto parare nel secondo tempo, e alla fine saranno 30 i disimpegni biancocelesti (secondo miglior dato dopo i 34 di Juventus-Lazio), il doppio di quelli felsinei, e 20 dei 30 totali ascrivibili a 4 giocatori: il terzetto di difesa (Bastos-De Vrij-Radu) e Parolo. Importante la prestazione del difensore angolano, che chiude con 16 palloni recuperati: record stagionale per un giocatore della Lazio.

SINGOLI

13.026 i km percorsi da Milinkovic-Savic: è il primato di questa stagione tra i giocatori biancocelesti. Anche Parolo (13.007) ha corso più di 13 km: due giocatori sopra questa soglia nella stessa gara è una prima volta nelle ultime 4 stagioni. Incredibili però anche i numeri di Luis Alberto: 7 occasioni create, nessuno ne ha prodotte di più in questo turno di Serie A.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy