UEFA – Distribuzione finanziaria 2015/18: la Champions sempre regina. Sorridono le squadre non partecipanti

UEFA – Distribuzione finanziaria 2015/18: la Champions sempre regina. Sorridono le squadre non partecipanti

ROMA – Rinnovata la ripartizione delle entrate della Uefa Champions League ed Europa League per il triennio 2015/18. La novità principale riguarda il rapporto 3,3:1 tra partecipanti alla Champions e all’Europa League su un rapporto fisso rispetto a quelo nel precedente triennio dove il rapporto era di un milione di…

ROMA – Rinnovata la ripartizione delle entrate della Uefa Champions League ed Europa League per il triennio 2015/18. La novità principale riguarda il rapporto 3,3:1 tra partecipanti alla Champions e all’Europa League su un rapporto fisso rispetto a quelo nel precedente triennio dove il rapporto era di un milione di euro per le partecipanti all’Europa League contro 4,3 milioni delle parecipanti alla Champions League. “Lo abbiamo fatto per rinsaldare il valore della solidarieà – ha detto il Segretario Generale dell’Uefa Gianni InfantinoIn questo modo, il nuovo sistema prevede un accordo migliore per tutti, soprattutto pe i club che non si sono qualificati per la fase a gironi di una delle due competizioni UEFA per club. Questo è un perfetto esempio di corretta applicazione del principio di solidarietà, che costituisce una parte essenziale dei valori chiave della UEFA 

 

GALLINA DALLE UOVA D’ORO – La Champions resta sempre una nobile. L’ingresso alla fase a gironi garantirà 12 milioni per ogni club che vi parteciperà, inoltre verranno assegnati 1,5 milioni per ogni partita vinta e 500000 euro per ogni pareggio. Gli ottavi di finale garantiranno 5,5 milioni a squadra, 6 per i quarti, 7 per le semifinalii e 15 milioni per la vittoria finale. Inoltre la vittoria della Supercoppa Europea porta nelle casse della vincitrice altri 4 milioni contro i 3 della perdente.

 

UEFA Champions League

Gruppo Fase a gironi € 12 milioni

Performance partita a girone vittoria € 1,5 milioni / € 500,000 pareggio

Ottavi di 16 € 5,5

Quarti di finale € 6m

Semifinali € 7 milioni

Finali vincitori € 15m / € 10,5 milioni vice campione

Inoltre, i vincitori del 2015 Supercoppa UEFA possono aspettarsi di ricevere € 4 milioni e perdente € 3m.

 

 

NOBILE DECADUTA – Non c’è niente da fare, ma l’Europa League raccoglie sempre le briciole: l’ingresso nei gironi porta nelle case 2,4 milioni, 360000 euro per ogni incontro vinto e 120000 per ogni partita pareggiata. 500000 euro per l’ingresso ai sedicesimi di finale, 750000 per gli ottavi, 1 milione per i quarti, 1,5 milioni per le semifinali e 6,5 milioni alla vincitrice, mentre la perdente si deve “accontentare di 3,5 milioni.

 

 

 

UEFA Europa League

Gruppo fase a gironi € 2,4 milioni

Gruppo prestazioni Fase vittoria € 360000 / 120000 € pareggio

KO Qualificazione bonus € 500000 vincitori / € 250000 perdenti

Ottavi di 32 € 500,000

Ottavi di 16 € 750,000

Quarti di finale € 1 milone

Semifinali € 1,5 milioni

Finali vincitori € 6.5 milioni / € 3,5 milioni vice campione

 

LE NON QUALIFICATE SORRIDONO – Aumentano invece i soldi che vengono distribuiti alle società che non partecipano alle competizioni europee, passando dagli 82,5 milioni del triennio 2012/2015 ai 112 milioni del 2015/18, con un incremento del 35%. L’80% dei soldi vengono distribuiti alle associazioni che hanno almeno una squadra che partecipa alla fase a gironi della Champions League, il restante 20% a chi non ha club partecipanti.

EQUITA’ – La distribuzione degli importi di solidarietà ai campionati e associazioni nazionali, avverà in maniera uguale per il 60%, mentre il restante 40% terrà conto del valore di mercato.

 

Cittaceleste.it

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy