• SUL CAN.85 DELLA TUA TV TROVI CITTACELESTE TV - 24 ORE AL GIORNO, IN DIRETTA, PER PARLARTI DI LAZIO!

Vamos Correa per la Champions e l’Argentina

Vamos Correa per la Champions e l’Argentina

In tribuna ci sarà l’ex terzino biancoceleste, ora ct della Seleccion, pronto a convocarlo. Lui vuole raggiungere l’Europa che conta con la Lazio

di redazionecittaceleste

ROMA – E’ la sfida di chi ha lasciato di recente l’Andalusia, è la sfida di Correa al Siviglia. Era stato acquistato dal club spagnolo nell’estate del 2016 dalla Sampdoria, il trequartista argentino ha giocato due stagioni in Spagna.

eccezzzionale
L’attuale numero 11 biancoceleste, col Siviglia ha totalizzato 73 presenze, 15 gol e 10 assist, dimostrandosi spesso determinante a partita in corso, un po’ come quest’anno. Nel cuore del calciatore è rimasta sicuramente l’impresa compiuta nella scorsa edizione della Champions League. Il Siviglia, allenato da Vincenzo Montella, nella gara di ritorno degli ottavi di finale espugnò Old Trafford 1-2, qualificandosi per il turno successivo. Stasera Correa dovrà fare un dispetto al suo passato all’Olimpico.

ARGENTINA
Sarà titolare e vuole mettersi in mostra. Anche perché a guardarlo ci sarà il ct dell’Argentina. Lionel Scaloni, ex di entrambe le squadre, sarà all’Olimpicoper assistere al match di Europa League. Scaloni, ora tecnico della Seleccion, ha giocato nella Lazio per cinque stagioni ed ha allenato il Siviglia come vice di Sampaoli nella stagione 2016/2017: proprio lì ha avuto modo di conoscere Joaquin Correa. Sarà proprio Correa l’osservato speciale della serata, in quanto Scaloni potrebbe decidere di convocarlo nella nazionale argentina. C’è stata anche una visita da parte dell’ex biancoceleste a Formello per salutare vecchi amici e compagni italiani e spagnoli, oltre alla sua presenza nella cena Uefa.

CHAMPIONS
Correa invece pensa solo al Siviglia: “Lì ho vissuto un bel periodo, due anni buonissimi. La squadra ha giocato in Champions, il primo anno con Sampaoli abbiamo fatto bene, sempre in alto in classifica. Lui mi ha dato tanto, mi ha fatto maturare e mi ha convocato in Nazionale. La Champions è un’esperienza bellissima e ho bellissimi ricordi. Ho avuto tante partite importanti e abbiamo vinto in Spagna, abbiamo giocato tre finali che abbiamo perso con Barcellona e Real Madrid. Sono stati due anni belli, dove abbiamo fatto bene. Infine ho ringraziato tutti, mi hanno aiutato a crescere e sono contento. La Champions per me è stata un’emozione bellissima, giocare contro grandi squadre che disputano sempre questo torneo è difficile. Sogno di giocarci con la Lazio, sarebbe una cosa incredibile ma prima dobbiamo pensare alla prossima partita”.

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy