ZOOM / Galliani-Lotito: quanta intesa…

ZOOM / Galliani-Lotito: quanta intesa…

E Brocchi ha sempre fatto da anello di congiunzione

galliani

ROMA – L’intesa tra Galliani e Lotito, anche se dopo Oddo (gennaio 2007) non sono più state partorite trattative su basi economiche, è sempre stata solida. Più alleanza di Lega che di mercato. Il Milan, al contrario di Roma e Juve, fa parte del cartello a sostegno di Lotito e Beretta in via Rosellini. Non c’è mai stata distanza, sul fronte politico, tra le due società. Lo stesso Berlusconi, pur non avendo mai parlato esplicitamente di Lotito, ha avuto sempre un certo riguardo nei suoi confronti. Nel 2005, quando era Presidente del Consiglio, spese parole a suo favore (e della Lazio) in merito alla transazione con l’Agenzia delle Entrate attraverso l’applicazione di una legge mai usata sino ad allora e in seguito abrogata. Dal punto di vista calcistico, Cristian Brocchi ha rappresentato l’anello di congiunzione ideale tra Milanello e Formello. Galliani – scrive il Corriere dello Sport – lo lasciò libero nell’estate 2008, la Lazio lo prese per sostituire Behrami, Cristian a Roma ha vissuto gli ultimi cinque bellissimi anni della sua carriera, conclusa con la Coppa Italia nel 2013 e un tremendo infortunio al piede destro. Era diventato un pilastro della squadra e un idolo dei tifosi. Oggi guida la Primavera del Milan, è uno di quelli che prima o poi allenerà la Lazio, come ha sempre dichiarato.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy