ZOOM LAZIO – La Primavera sperimentale vince la finale: che gol Beqiri!

ZOOM LAZIO – La Primavera sperimentale vince la finale: che gol Beqiri!

Nuovo show per la Lazio di Inzaghi

primavera

ROMA – Vincere aiuta a vincere. Già, bisogna fare spazio nella bacheca di Formello perché bisogna inserire un’altra coppa prestigiosa. La Lazio ha trionfato nell’undicesima edizione del Trofeo Karol Wojtyla, torneo giovanile intitolato al Papa polacco che quest’anno sostiene l’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra. L’undici sperimentale di Simone Inzaghi alza la coppa da imbattuto, solo vittorie rotonde e gol a valanga (17 in 3 incontri): la finalissima di Lariano contro la Lnd, la Rappresentativa dilettanti regionale, si tinge di biancoceleste in rimonta con il tris che viene calato da Cardoselli, Beqiri e Manoni tra la fine del primo tempo e la ripresa.  I campioni in carica della Lnd, dunque, devono cedere il titolo alla Lazio, club che per la sesta volta inserisce il suo nome nell’albo d’oro. Il match – riporta il Corriere dello Sport – inizia con un minuto di silenzio dedicato a Daniele Bruni, portiere del Cerveteri che ha perso la vita in un incidente stradale. Equilibrio in campo anche se la Lazio si rende più pericolosa, in particolare con la botta da fuori di Verkaj. Ma sono i ragazzi di Bencivenga a portarsi in vantaggio al 40′: punizione splendida di Di Maggio, imparabile per Matosevic, 1-0.   Non c’è neanche il tempo di festeggiare: due minuti dopo Cardoselli di sinistro beffa Petrucci e si ristabilisce la parità, 1-1. Con la pioggia più intensa, la Lazio si esalta e gioca un secondo tempo praticamente perfetto. La rimonta si completa al 12′: Beqiri trova uno dei gol più belli della manifestazione con un tiro a giro che va a spegnersi sotto l’incrocio dei pali. E’ il primo centro con la maglia biancoceleste per il classe 1998, svizzero di origini albanesi, arrivato in estate dal Montreux. In pieno recupero arriva anche la rete della certezza grazie a Manoni. Nella storia del Trofeo Karol Wojtyla entra così in archivio un 3-1 fotocopia come quello di cinque anni fa, quando Rozzi, Ceccarelli e Barreto furono i grandi protagonisti nell’ultimo atto della manifestazione.

L’ALBO D’ORO  

2005, 2006 Roma; 2007, 2008, 2009, 2010 Lazio; 2011 Hajduk Spalato; 2012 Lazio; 2013 Roma; 2014 Lnd Lazio; 2015 Lazio.
Cittaceleste.it
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy