Pagelle e Commento,Galatasaray-Lazio 1-0

Pagelle e Commento,Galatasaray-Lazio 1-0

SMIRNE – La Lazio esce sconfitta per 1-0, e lascia la Turchia con alcune considerazioni e conferme in archivio. Serve un centrale difensivo. La coppia Dias-Biava sembra usurata dagli anni e oramai non competitiva come negli scorsi campionati. La prima frazione di gioco, con il Galatasaray in formazione tipo, ha…

SMIRNE – La Lazio esce sconfitta per 1-0, e lascia la Turchia con alcune considerazioni e conferme in archivio. Serve un centrale difensivo. La coppia Dias-Biava sembra usurata dagli anni e oramai non competitiva come negli scorsi campionati. La prima frazione di gioco, con il Galatasaray in formazione tipo, ha visto la retroguardia della Lazio in perenne sofferenze su ripartenze e verticalizzazioni. Per sua fortuna, Petkovic, può contare sulle diagonali di Lulic e Konko, terzini di spinta, ma anche calciatori di qualità in fase di ripiegamento. Il bosniaco, autore di una buona prova, è l’uomo ovunque dei biancocelesti. Da terzino, e da esterno di centrocampo, spinge e rientra. Stessa cosa dicasi per il francese, una conferma per quanto concerne le sue potenzialità, troppo spesso limitate dagli infortuni.

La Lazio è mancata nella fase di finalizzazione. Se Floccari ha svolto un grande lavoro sporco ed ha colpito una traversa interna guadagnandosi la sufficienza, stesso non può dirsi di Candreva. L’esterno, fra i migliori dell’estate biancoceleste, in Turchia corre molto ma rende poco. Manca di lucidità negli ultimi 16 metri e si divora due gol. Hernanes rimane un oggetto misterioso. Con la squadra allungata, decisa a puntare sulla corsa, il brasiliano mette in scena una sola giocata, quella con cui lancia in porta Floccari. Per il resto c’è ad intermittenza e lentamente scompare. Lo schermo davanti alla difesa ci mette 40 minuti per ergersi. L’intesa Cana-Ledesma non è perfetta, ma i due, quando trovano l’intesa, dimostrano di poter formare una buona coppia centrale, a patto che l’aggressività non sia sinonimo di sbilanciamento. Menzione finale per Mauro Zarate. Le sue giocate hanno deliziato gli spettatori dell’Ataturk di Smirne. Ha provato azioni personali ma non solo. In questa squadra, uno con la sua tecnica e la sua velocità, deve starci, anche se, negli ultimi due minuti, è sembrato ancora un po’ confuso sul da farsi.

LE PAGELLE

Lazio: Marchetti 6; Konko 6; Dias 5; Biava 5; Lulic 6.5; Cana 5.5; Ledesma 6; Candreva 5; Hernanes 4.5; Mauri 6; Floccari 6. (In sost. Zarate 6; Cavanda 6; Gonzalez 5.5; Rocchi sv, Klose sv)

Galatasaray: Muslera 6; Eboue 6; Semih 5.5, Ujfalusi 6, Hakan Balta 6.5, Hamit Altintop 6.5, Selcuk Inan 6, Engin Baytar 5.5, Emre Colak 6.5, Burak Yilmaz 5.5, Johan Elmander 7.

 

Mirko Borghesi

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy