Roma città – Bergamo, “Foglie di Pietra” di Penone rappresenta nascita di patrimonio culturale che dialoga con quello lasciatoci in eredità

Roma città – Bergamo, “Foglie di Pietra” di Penone rappresenta nascita di patrimonio culturale che dialoga con quello lasciatoci in eredità

La nota del Comune di Roma

Roma – “Proprio come coloro che  nel 1629 ammirarono la Barcaccia per la prima volta, ieri, a largo Goldoni, con l’inaugurazione di “Foglie di Pietra”, abbiamo  finalmente assistito alla nascita di patrimonio culturale contemporaneo che dialoga con quello lasciatoci in eredità. È una importantissima novità per Roma e non solo. Le opere del passato che oggi ammiriamo, trattenendo il fiato davanti alla loro bellezza, sono ciò che i nostri predecessori hanno voluto esprimere del loro tempo parlando ai propri contemporanei e alle future generazioni. Dunque arte e architettura contemporanea a quel tempo. Con la bellissima opera di Penone la nostra epoca recupera il diritto di esprimersi attraverso l’arte creando un dialogo tra passato, presente e futuro che cambia uno spazio pubblico attraversato da moltitudini ogni giorno. Trovare  un equilibrio tra arte contemporanea ed eredità del passato, cambiare la percezione che il mondo ha di Roma affinché sia riconosciuta come capitale mondiale della cultura e della conoscenza è una sfida a cui ieri abbiamo dato un importante contributo grazie a un grandissimo artista e un atto di mecenatismo sotto la regia delle istituzioni pubbliche”. Così il Vice Sindaco con delega alla Crescita Culturale di Roma Capitale Luca Bergamo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy