Roma città – Campidoglio: con Piano Caldo garantiti strutture e servizi funzionali e di qualità

Roma città – Campidoglio: con Piano Caldo garantiti strutture e servizi funzionali e di qualità

Raggi e Baldassarre visitano le OASI della Casa di Riposo Roma 3

Roma, 3 agosto 2017 – Per l’estate 2017 l’amministrazione capitolina ha messo a punto il ‘Piano Caldo’, che garantisce un notevole incremento quantitativo e un forte miglioramento qualitativo in termini di accoglienza. L’offerta di posti a disposizione giornalieri è aumentata rispetto all’anno precedente: dai 243 nel 2016 ai 345 del 2017 (+ 42%). L’iniziativa è stata illustrata oggi dalla sindaca di Roma Capitale, Virginia Raggi, e dall’assessora alla Persona, Scuola e Comunità Solidale Laura Baldassarre presso le OASI – soggiorni diurni per anziani autosufficienti/parzialmente autosufficienti che sono state attivate negli impianti sportivi della casa di Riposo Roma 3

 

A questa offerta si affianca quella del circuito di centri e servizi (H24, H 15; H9) convenzionati tutto l’anno sia per adulti in condizioni di marginalità sia per madri con bambino. Le persone in difficoltà possono, inoltre, contare sui servizi di mensa sociale e di pasti a domicilio, attivi tutto l’anno. Questi si aggiungono ai posti disponibili ogni giorno presso il circuito ordinario dell’accoglienza, cioè i servizi convenzionati con la Uo. Sistemi di accoglienza (i Centri del circuito adulti e del circuito genitorialità, le mense sociali, i pasti a domicilio) messi a disposizione gratuitamente alle persone in stato di bisogno segnalate dalla Sala operativa sociale (Sos), grazie al numero verde 800.44.00.22. Ai circuiti convenzionati con Roma Capitale si integra, infine, il circuito ‘umanitario’ del privato sociale.

 

Le OASI presso la piscina della casa di Riposo Roma 3 garantiscono disponibilità per un massimo di 50 anziani al giorno per 12 settimane dal lunedì al venerdì. Quest’anno l’iniziativa è prevalentemente rivolta agli anziani autosufficienti o parzialmente autosufficienti del circuito socio-assistenziale del Dipartimento Politiche Sociali, Sussidiarietà e Salute: ospiti delle Case di Riposo capitoline, dei Centri Alzheimer e dei progetti sperimentali negli edifici ERP di Ponte di Nona e Settecamini e quelli seguiti dai presidi socio assistenziali della Farmacap.

 

Il nostro Piano Caldo è basato su un’attenta e oculata programmazione, affinché non ci si limiti più a rincorrere le emergenze. Per questo abbiamo iniziato a organizzare servizi e strutture con largo anticipo rispetto al passato, per evitare che gli effetti del forte aumento delle temperature ci trovassero impreparati, penalizzando soprattutto le fasce più deboli della popolazione. Grazie a un approccio integrato e con il forte coinvolgimento dei territori, abbiamo messo in campo un profilo organizzativo all’avanguardia”, commenta la sindaca di Roma Capitale Virginia Raggi.

Le OASI della Casa di Riposo Roma 3 esemplificano perfettamente l’indirizzo del nostro lavoro e il concetto di comunità solidale. Raccolgono, infatti, persone con un’anagrafe diversissima, all’insegna di un sano spirito intergenerazionale. In questo modo, oltre a erogare un servizio di qualità, forniscono l’opportunità di socializzare e di costruire relazioni, innescando processi virtuosi che resteranno nel tempo. A beneficiare di tutto ciò saranno soprattutto le fragilità, che si confermano interlocutore privilegiato dei nostri interventi e del nostro lavoro”, spiega l’assessora alla Persona, Scuola e Comunità SolidaleLaura Baldassarre.

 

In base alla disponibilità dei posti, l’iniziativa delle OASI sarà aperta anche ai centri anziani dei Municipi limitrofi alla struttura, XIII e XIV, per i quali è più facile recarsi autonomamente. E’ inoltre previsto l’inserimento dei bambini ospiti nella Casa per Madri con Bambino presente nel Parco di Via Ventura 60.

 

L’attività è iniziata il 10 luglio e terminerà a fine settembre. Gli anziani destinatari sono 600, con turni di 5 giorni, per un totale di 3000 ingressi in piscina. La struttura è costituita da due palestre, complete di servizi igienici, locali spogliatoi, sauna e bagno turco e due piscine, 1 per adulti e 1 per bambini.

 

La struttura rappresenta quindi un luogo di incontro e di socializzazione, dove si rinnovano le capacità relazionali delle persone e il dialogo intergenerazionale, con l’obiettivo di contrastare la solitudine e la perdita di senso, acquisendo autostima, mantenendo l’autonomia e favorendo la promozione della salute in età longeva.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy