Roma città – Campidoglio: le celebrazioni e le iniziative civili e culturali per la commemorazione dei defunti

Roma città – Campidoglio: le celebrazioni e le iniziative civili e culturali per la commemorazione dei defunti

Campidoglio ecco le celebrazioni dei defunti e le iniziative del Comune

Roma, 1 novembre 2017 – In occasione della commemorazione dei defunti 2017,Roma CapitaleAssessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e Assessorato alla Sostenibilità ambientale – AMA, in collaborazione con ilMunicipio II, ha programmato un’articolata proposta di celebrazioni religiose, iniziative civili e culturali e l’apertura straordinaria del Centro di Documentazione dei Cimiteri Storici.

 

Giunge alla XX edizione il “Progetto Accoglienza”, predisposto da AMA in collaborazione con Roma Capitale, per assistere le migliaia di cittadini che, in occasione della ricorrenza dei defunti, si recheranno nei cimiteri della Capitale. Sul sito cimitericapitolini.it e amaroma.it è possibile consultare tutte le informazioni, visitando l’area dedicata Progetto Accoglienza 2017.

Per accogliere al meglio e prestare assistenza ai visitatori, fino al 5 novembre sarà rafforzato il presidio di personale AMA, anche con punti informativi, in tutti gli 11cimiteri urbani e suburbani della Capitale. I cimiteri capitolini resteranno aperti tutti i giorni, con orario continuato e senza chiusura settimanale (ove prevista), secondo le seguenti modalità: Verano,Flaminio e Laurentino: dalle 7.30 alle 18,Ostia AnticaSan Vittorino: dalle 7 alle17CesanoS. M. di GaleriaMaccarese,Isola FarneseCastel di Guido e S. Maria del Carmine (Parrocchietta) dalle 8 alle17. L’accesso al pubblico è consentito fino un’ora prima della chiusura. Potenziato anche il servizio di trasporto pubblico delle “Linee della Memoria” ATAC e Roma TPL per agevolare i collegamenti verso le strutture cimiteriali.

 

Fino al 5 novembre l’accesso al Verano è consentito senza limitazioni a tutti gli autoveicoli. La chiusura al traffico veicolare, a eccezione del trasporto per le persone diversamente abili e per i cortei funebri, è prevista solo per mercoledì 1 novembre. Sarà potenziato il servizio navetta gratuito con 21 fermate: dalle 8 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 17. Nei giorni28 e 29 ottobre e l’1 novembre il servizio sarà svolto con orario continuato. Inoltre dal 28 ottobre al 2 novembre sarà istituito anche un percorso aggiuntivo per l’Area Pincetto con 19 fermate.

 

Anche quest’anno tutti i principali cimiteri saranno interessati da un vasto programma di celebrazioni religiose (tra cui la Santa Messa Solenne presieduta mercoledì 1 novembre alle 16 da S.E. Mons. Angelo De Donatis, Vescovo Vicario Generale della Diocesi di Roma, presso la Basilica di San Lorenzo Fuori le Mura con successiva processione al Verano per la benedizione delle tombe), a cui si affiancheranno cerimonie a carattere civile in memoria dei defunti e dei caduti in guerra.

 

Questa edizione del “Progetto Accoglienza” include anche delle importanti novità riservate al mondo dei più giovani. Giovedì2 novembre scolaresche di terza media provenienti da 4 diversi Istituti scolastici di Roma si confronteranno nell’“Urban Game”Verano 2.0 Studenti alla scoperta dei tesori del Verano. In questa iniziativa pilota 10 squadre di studenti saranno guidate, attraverso una “App” per Ipad, in specifiche “tappe” geo-referenziate del territorio del cimitero monumentale superando prove ed enigmi da risolvere: risposte a domande, dettagli da trovare, recitazione di testi di personaggi illustri sepolti al Verano, registrazione di video, foto, ecc. Domenica29 ottobre, invece, il Quadriportico farà da cornice alle “Letture ad alta voce per bambini tra Leggerezza e Vita al Verano”, con testi selezionati dal panorama editoriale della letteratura per l’infanzia.

 

Sempre all’interno del Verano, dal 28 ottobre al 2 novembre, sarà istituito un “info-Point” presso cui sarà distribuito il materiale relativo alle “Passeggiate tra i Ricordi”, gli 11 percorsi culturali a tema attraverso cui conoscere i numerosi protagonisti della storia, della cultura, dell’arte e dello spettacolo che riposano all’interno del Cimitero Monumentale. All’esterno della Sala Mater Admirabilis, inoltre, sarà allestita una mostra dedicata alle pitture di Filippo Severati con un’esposizione fotografica delle principali opere dell’artista presenti al Verano.

 

Mercoledì 1 novembre al Verano alle 12 è previsto il “Concerto al Quadriportico” eseguito dalla Banda Musicale della Polizia Locale di Roma Capitale.

 

Inoltre Roma CapitaleAssessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali ha programmato l’apertura straordinaria del Centro di Documentazione dei Cimiteri Storici, allestito presso l’Ingresso monumentale del Cimitero del Verano da mercoledì 1 a domenica 5 novembre, dalle ore 9.00 alle ore 17.00.

 

All’interno del Centro curiositànotiziestoriche e informazioni sugli interventi conservativi promossi e realizzati dalla Sovrintendenza Capitolina, a cura dell’Ufficio Restauri e dell’Ufficio Monumenti Medioevali e Moderni, fruibili da cittadini e turisti attraverso un nuovo percorso per immagini che seguirà le seguenti aree tematiche:

 

  • Le memorie del Verano, forme e volti ritrovati”, restauri che hanno riguardato monumenti di proprietà comunale, realizzati dal 1998 al 2016.
  • Approfondimenti su alcune personalità e sulle loro sepolture monumentali oggetto degli interventi:
  • La tomba del grande architetto del Verano: Virginio Vespignani”,itinerario tra le opere dell’architetto di Pio IX;
  • Il cenotafio di un eroe risorgimentale: Goffredo Mameli”, la figura storica e poetica dell’autore dell’Inno Nazionale;
  • La tomba di una poetessa ed educatrice italiana: Erminia Fuà Fusinato”, un esempio di manutenzione costante;
  • I Cimiteri dell’Agro”, i nuclei originari degli altri cimiteri romani.

 

Inoltre, il Centro di Documentazione, allestito il 15 luglio 2003 dalla Sovrintendenza Capitolina, offre la possibilità di conoscere il Cimitero del Verano nelle sue relazioni con la città di Roma grazie ai suoi materiali documentari e didattici, alle fotografie e agli articoli dell’epoca, ai filmati storici e contemporanei e a molto altro ancora. I visitatori, infatti, avranno la possibilità di visionare:

 

  • il Catalogo informatizzato del patrimonio culturale storico artistico del Cimitero del Verano, che si compone di circa 8000 schede di monumenti funerari;
  • materiali documentari, tra cui ifilmati concessi dall’Archivio Storico dell’Istituto Luce, sulla protezione antiaerea dei principali monumenti e delle opere d’arte di Roma e sul bombardamento del 19 luglio 1943; un filmato del 1983, concesso dall’Archivio Rai Teche, che documenta le testimonianze del bombardamento di S. Lorenzo da parte degli abitanti del quartiere;
  • materiali didattici con proiezioni multimediali su temi urbanistici, storico-artistici, iconografici, storici: dall’evoluzione urbana del Cimitero alle opere di artisti, architetti, scultori, pittori, sepolti al Verano, dalla storia risorgimentale alle guerre del XIX e XX secolo, alle tombe bombardate fra il 1943 e il 1944;
  • le riproduzioni fotografiche dei primi anni del Novecento, tratte dal volume dell’architetto Corrado Cianferoni;
  • la mostra fotografica permanente di Anna Forcella;
  • gli articoli di giornale sul bombardamento del quartiere S. Lorenzo;
  • le proiezioni multimediali sul lavorosvolto fra il 2000 e il 2016 di studio, salvaguardia, valorizzazione e restauro di alcuni monumenti di proprietà capitolina;
  • materiali bibliograficifilmici e di archivio relativi al Cimitero del Verano e ad altri complessi monumentali.

Nel Portico Monumentale e all’ingresso del Quadriportico, grazie a una serie di interventi di restauro promossi dalla Sovrintendenza Capitolina e realizzati tra il 2014 e il 2016, sarà possibile ammirare il monumento all’architetto del Verano Virginio Vespignani, le lapidi dedicate a Paolo Mercuri, Luigi Santarelli e Francesco Vespignani, nonché quella fatta realizzare da Pio IX a conclusione dei lavori, da lui promossi, nel Campo Santo. La lapide, collocata sulla parete esterna del braccio destro, aveva in origine una gemella posta sul lato opposto del Quadriportico, andata distrutta nel bombardamento del 19 luglio del 1943 che causò il crollo di questa parte della struttura. Infine, sarà possibile osservare il monumento funebre del pittore Tommaso Minardi, autore della pala d’altare della Chiesa della Pia Unione del Cimitero, e i più recenti interventi ai monumenti di Goffredo Mameli e della poetessa ed educatrice Erminia Fuà Fusinato.

 

 

Per maggiori informazioni è possibile anche contattare il call center dei Cimiteri Capitolini al numero 06 49236331 / 2 / 3 / 4(da lunedì al giovedì 8.30-15 e venerdì 8.30-13.30), l’Ufficio Relazioni con ilPubblico di via del Verano 72/A, (aperto dal lunedì al giovedì 8.15-13/ 13.45-15; venerdì e sabato 8.15-12.30 – dal 28 ottobre al 2 novembre l’URP resterà aperto in via straordinaria con orario continuato 8.30-17) e l’Ufficio Monumenti di Roma tel. 06 67105953 / 2967, e-mail:infocimiteristorici@comune.roma.it.

 

Centro di Documentazione dei Cimiteri Storici, piazzale del Verano 1, Ingresso Monumentale, Torretta destra, tel. 06 49236254 nei giorni e orari di apertura. Trasporti: Metro B Policlinico; tram: 3 e 19; autobus: C3, 71, 88, 163, 443, 448, 490, 492, 495, 542, 545.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy