Roma città – “Contemporaneamente Roma”. Ecco l’avviso pubblico per la produzione culturale per l’autunno nella Capitale

Roma città – “Contemporaneamente Roma”. Ecco l’avviso pubblico per la produzione culturale per l’autunno nella Capitale

Bergamo: “Roma è una città viva e attiva e con questa nuova selezione pubblica vogliamo sostenere la creatività della nostra città”

Roma – Arricchire l’offerta cittadina e contribuire alla valorizzazione di Roma come Capitale della cultura contemporanea. Questo l’obiettivo del primo avviso pubblico “Contemporaneamente Roma – Autunno 2017” – previsto dalla deliberazione approvata dalla Giunta capitolina e pubblicato sul sito del Dipartimento Cultura (https://www.comune.roma.it/pcr/it/newsview.page?contentId=NEW1649472).

Partendo dall’esperienza culturale di “Contemporaneamente Roma” del 2016, per la quale l’Amministrazione aveva messo in rete realtà importanti come la Quadriennale, la Festa del Cinema di Roma, il Talent Price, il Festival RomaEuropa e la Maker Faire, quest’anno l’Amministrazione ha deciso di consolidare l’esperienza dell’anno passato ampliando il programma, attraverso una selezione pubblica a sostegno di proposte progettuali di operatori culturali volte alla produzione, ricerca, scambio e messa a sistema di pratiche nelle arti visive, performative e negli altri linguaggi espressivi della cultura contemporanea.

 

Inoltre, questo primo avviso pubblico per la produzione culturale contemporanea, raccoglie anche la logica sperimentata con l’avviso pubblico dell’“Estate Romana – triennio 2017-2019 e anno 2017”, e mira a diffondere le attività in tutta la città. Proprio per questo motivo, le progettualità che risulteranno idonee, andranno a comporre un elenco per Municipi, con l’obiettivo di realizzarne almeno una in ciascuno dei 15 Municipi di Roma Capitale. Per “Contemporaneamente Roma – Autunno 2017” l’Amministrazione ha deciso di stanziare 500mila euro – portando così il totale dei finanziamenti complessivi da 1,5 milioni del 2016 ai 2 milioni del 2017 (1,5 per Estate Romana, e 0,5 per il nuovo bando autunnale) – per ampliare la programmazione dei mesi di ottobre, novembre e dicembre.

 

“Roma è una città viva e attiva. Con l’avviso pubblico dell’Estate Romana, che per la prima volta abbiamo reso triennale e con questa nuova selezione pubblica dedicata agli operatori privati per la produzione culturale che si svilupperà nei mesi di ottobre, novembre e dicembre 2017 vogliamo sostenere e promuovere la creatività della Capitale, che – grazie anche a queste sollecitazioni – può riprendere un ruolo di primo piano sulla scena della cultura contemporanea” commenta il Vicesindaco con delega alla Crescita Culturale Luca Bergamo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy