Roma città – Danneggiamenti in tre parchi del III Municipio

Roma città – Danneggiamenti in tre parchi del III Municipio

L’Assessora Montanari: è un danno ai cittadini che aspettavano questi spazi da tempo. Ma noi andiamo avanti.

ROMA – “Nuova gravissima aggressione a beni pubblici riqualificati e restituiti ai cittadini. Sono stati danneggiati, nella serata di ieri, il punto ristoro del parco pubblico di Largo Labia e l’area gioco del parco di via Chiala. Danni agli arredi e secchioni rovesciati anche al parco di via Jonio, riqualificato recentemente insieme ai cittadini.

Questo è un attacco a questa Amministrazione che sta lavorando molto e bene. Se alcuni balordi pensano di fare del male all’Amministrazione, sappiano che noi non siamo assolutamente spaventati. Noi andiamo avanti. Quello che è stato fatto è un danno alla cittadinanza che aspettava questi spazi da tempo, un danno che mira a impedire ai cittadini di fruire di spazi che questa amministrazione ha messo faticosamente a loro disposizione.

È inquietante la simultaneità dei danneggiamenti in tre luoghi diversi del III Municipio. Una vera e propria aggressione coordinata alla città e a spazi che sono stati riconquisti e riqualificati, sottraendoli a illegalità e degrado. Ci affidiamo con fiducia alle forze dell’ordine affinché venga fatta chiarezza su questa sequenza di eventi.

Il Parco di Largo Labia lo avevamo inaugurato lo scorso 15 settembre con la presidente del III Municipio Roberta Capoccioni e il presidente dell’Assemblea Capitolina Marcello De Vito. Il punto ristoro gravemente danneggiato all’interno del Parco era pronto per essere affidato in concessione, mediante procedura pubblica, dal III Municipio.

Il Parco Jonio era stato, invece, aperto lo scorso 26 maggio alla presenza della SindacaVirginia Raggi ed è un esempio virtuoso di partecipazione dal basso dei cittadini alla cura degli spazi pubblici. I vandali entrati in azione ieri sera hanno distrutto anche gli arredi realizzati da una associazione del territorio con materiale di recupero.

Infine, lo spazio verde di via Chiala, destinato anch’esso a una operazione di riqualificazione, è il luogo dove è stato commesso l’atto più vile, dando alle fiamme un’area gioco per bambini.

Questi gravi atti non ci intimidiscono. Al contrario, ci danno ancora maggiore determinazione per continuare sulla strada della legalità, della trasparenza nella gestione dei beni pubblici e nel lavoro quotidiano per recuperare Roma ad una dimensione di civiltà e del rispetto delle regole”. Così in una nota, l’Assessora alla Sostenibilità Ambientale Pinuccia Montanari.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy