Roma città – Patrimonio: Castiglione, prosegue censimento immobili per ospitare sedi istituzionali e diminuire affitti passivi

Roma città – Patrimonio: Castiglione, prosegue censimento immobili per ospitare sedi istituzionali e diminuire affitti passivi

Assessore, riportiamo legalità dopo 20 anni di malagestione. Con avviso pubblico per locazioni riduciamo attuali costi

Roma – “Con il ripristino della legalità e della normalità nella gestione del Patrimonio di Roma Capitale, utilizzeremo i nostri immobili di proprietà per ospitare sedi istituzionali, scuole o attività socio-culturali. Dopo 20 anni di abbandono e malgoverno, siamo impegnati a ottimizzare le risorse dell’Amministrazione: abbiamo trovato molti buchi d’inventario, stiamo lavorando per completare il censimento e riportare alla luce una parte di patrimonio ancora sconosciuto e valorizzarlo opportunamente”.

 

È quanto dichiara l’assessore al Patrimonio e Politiche abitative, Rosalba Castiglione.

 

Con l’‘avviso pubblico per manifestazione di interesse alla locazione di immobili da destinare a fini istituzionali – anno 2017’, pubblicato sul sito istituzionale di Roma Capitale, si intende esperire intanto una ricerca di mercato al fine di ridurre i canoni per gli edifici attualmente utilizzati dall’amministrazione. Con un precedente bando era stato individuato un immobile da destinare alla ricollocazione dell’archivio del Dipartimento risorse economiche a prezzo inferiore del 25% rispetto a quello pagato precedentemente”, precisa l’assessore.

Nelle more di una normalizzazione nella gestione del patrimonio – aggiunge Castiglione – abbiamo il dovere di trovare soluzioni che comportino minori costi per la collettività. Nel caso specifico, esiste un fabbisogno di immobili da destinare a uffici del Campidoglio o all’esercizio di attività scolastiche e sociali già in essere. Per i quali i relativi contratti sono stati revocati dalla precedente amministrazione senza che si fosse provveduto a trovare una soluzione differente. E per i quali si stanno pagando costose indennità di occupazione”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy