Roma città – Sabato 1 luglio Jazz e letteratura a Palazzo Braschi Prima apertura serale del Museo di Roma

Roma città – Sabato 1 luglio Jazz e letteratura a Palazzo Braschi Prima apertura serale del Museo di Roma

Domenica 2 luglio concerti gratuiti di classica presso il Museo Carlo Bilotti Aranciera di Villa Borghese e il Museo Napoleonico

Roma, 28 giugno 2017 – Dopo il successo delle aperture serali dei Musei di Villa Torlonia, a luglio gli eventi del sabato sera trovano nuova ospitalità presso il Museo di Roma Palazzo Braschi. Si inaugurerà sabato 1 luglio con il programma musicale Jazz, letteratura, ritmoorganizzato in collaborazione con la Casa del Jazz.

L’orario di apertura dalle 20 alle 24 (ultimo ingresso alle ore 23) consentirà al pubblico di visitare anche in orario serale lo storico palazzo che affaccia su Piazza Navona ammirando, con il costo simbolico di un euro, le bellezze della collezione permanente.

 

Il suggestivo spazio del cortile di ingresso al museo, accessibile gratuitamente a tutti, farà da scenario all’esibizione del Jazztales sextet impegnata nello spettacolo Jazz e  letteratura sincopata. Un grand tour musicale tra gli scrittori del Novecento, un viaggio alla scoperta delle assonanze tra la musica jazz e lo stile di scrittura sincopato di alcuni dei più grandi scrittori del novecento. Al secondo piano, nella Sala Torlonia, sarà invece la session jazzistica del Roberto Tarenzi Trio ad affascinare i visitatori con il suono del pianoforte accompagnato dal contrabbasso di Matteo Bortone e la batteria di Enrico Morello.

Il week-end in musica si completerà domenica 2 luglio con i concerti nei piccoli musei a ingresso gratuito. Alle ore 11.30 al Museo Carlo Bilotti Aranciera di Villa Borghese verrà eseguito il programma Musiche di Beethoven realizzato in collaborazione con MuSa Classica – Sapienza Università di Roma mentre, nel pomeriggio, al Museo Napoleonicosarà la volta dell’evento La trascrizione nel grande repertorio pianistico in collaborazione con Roma Tre Orchestra.

Le iniziative sono promosse da Roma CapitaleAssessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali con l’organizzazione di Zètema Progetto Cultura. La programmazione è frutto della collaborazione con importanti istituzioni culturali cittadine quali: Casa del JazzFondazione Musica per RomaTeatro di RomaFondazione Teatro dell’OperaAccademia Nazionale di Santa Cecilia e con le Orchestre dell’Università Roma Tre e di Sapienza Università di Roma.

CONTEST

Il 21 luglio sarà l’ultimo giorno per partecipare al secondo appuntamento del contest gratuitoMuseum Social Club – Edizione Weekend dedicato ad artisti emergenti tra i 18 e i 30 anniattivi nell’ambito della danza, della musica e del teatro. Basta inviare una mail e un video di presentazione all’indirizzo social@museiincomuneroma.it. Ogni mese i momenti performativi più votati sulla pagina ufficiale Facebook (fino a un massimo di quattro) potranno andare in scena durante uno degli eventi del fine settimana. Info e regolamento al seguente indirizzo:http://www.museiincomuneroma.it/servizi/news/contest_museum_social_club_edizione_weekend

 

 

PROGRAMMA

 

Sabato 1 luglio

MUSEO DI ROMA PALAZZO BRASCHI

“Jazz, letteratura, ritmo”

In collaborazione con la Casa del Jazz

 

Jazz e  letteratura sincopata. Un grand tour musicale tra gli scrittori del Novecento

Cortile | (INGRESSO LIBERO)    Ore 21.00, 22.00, 23.00      

Il viaggio musicale attraverserà l’intero novecento letterario e riproporrà l’idea di un connubio tra le caratteristiche essenziali dell’arte jazzistica e lo stile di scrittura con cui alcuni dei più grandi autori del secolo hanno letteralmente mimato l’andamento musicale jazz. Come già compresero gli scrittori Massimo Bontempelli e Alberto Savinio intorno agli anni ’30, esiste un elemento di rischio, di avventura e di gioco ad accomunare la musica jazz con una tipologia di letteratura “sincopata” come la definirono i futuristi. Prova ne sono le opere di grandi scrittori americani come Fitzgerald, Kerouac, Faulkner, Ellison, Hughes, Jones; di futuristi come Fenoglio e Celati e di tanti altri autori come Boris Vian, Céline, Cortazar e Murakami. Brani musicali standard, autografi e riletture di classici saranno tra loro collegati da brevi raccordi verbali sino a comporre un dialogo costante tra la voce narrante di Filippo La Porta e la composizione musicale del sestetto diretto da Marcello Rosa.

 

Con: Jazztales sextet

Marcello Rosa (trombone e direzione musicale), Filippo La Porta (percussioni e voce narrante),  Mario Corvini (trombone), Paolo Tombolesi (piano), Davide Sollazzi (batteria), Flavio Bertipaglia (contrabbasso)  

 

Roberto Tarenzi Trio

Sala Torlonia | 2° Piano del Museo Ore 20.15, 21.30, 22.30

 

Tra i migliori pianisti jazz italiani della sua generazione, Roberto Tarenzi vanta collaborazioni con musicisti americani del calibro di David Murray, Bob Brookmeyer e del sassofonista Dave Liebman. In Italia ha lavorato ed inciso con alcuni dei più importanti musicisti come Enrico Rava, Enrico Intra, Roberto Gatto e Stefano Di Battista. Il trio che si esibirà presso il Museo di Roma in una session sorprendente comprende altri due giovani talenti della scena italiana come Matteo Bortone (contrabbasso), vincitore Top Jazz 2015 come ‘miglior nuovo talento’ ed Enrico Morello, batterista dell’attuale quartetto di Enrico Rava.

 

Con:  Roberto Tarenzi (piano), Matteo Bortone (contrabbasso), Enrico Morello (batteria)

 

 Domenica 2 luglio ore 11.30

MUSEO CARLO BILOTTI ARANCIERA DI VILLA BORGHESE

“Musiche di Beethoven”

In collaborazione con MuSa Classica – a cura di Sapienza Università di Roma.

 

Programma:

Sonata N° 21   in do maggiore  op.53 “Waldstein”

allegro con brio – adagio molto – rondò: allegretto grazioso

 

ConAlessandro Romagnoli (pianoforte)

Sonata N°23 in fa minore op. 57  “Appassionata” 

allegro assai – andante con moto – allegro, ma non troppo – presto

Con: Alessandro Leonardo Scapicchi (pianoforte)

 

 

Domenica 2 luglio ore 16.00

MUSEO NAPOLEONICO

“La trascrizione nel grande repertorio pianistico”

In collaborazione con Roma Tre Orchestra

 

Programma:

C. Franck  / H. Bauer: Preludio, Fuga e Variazione op. 18

C. W. Gluck  / G. Sgambati: Melodia dall’opera “Orfeo ed Euridice”

M. Ravel: Gaspard de la Nuit

S. Rachmaninov: Cinque pezzi di fantasia op. 3

 

ConFrancesco Grano (pianoforte)

 

PROMOZIONE L’ARA COM’ERA

Continuerà la promozione speciale per “L’Ara com’era”, in programma al Museo dell’Ara Pacis. Si potrà acquistare un biglietto d’ingresso ridotto presentando il biglietto vidimato degli eventi di animazione del weekend nei Musei in Comune (la promozione è valida per il weekend in corso o il successivo, salvo disponibilità). “L’Ara com’era” è il primo intervento sistematico di valorizzazione in realtà aumentata e virtuale di uno dei più importanti capolavori dell’arte romana, divenuto ancora più immersivo e coinvolgente. Grazie a due nuovi punti d’interesse in Realtà Virtuale, che combinano riprese cinematografiche dal vivo, ricostruzioni in 3D e computer grafica, è possibile immergersi nell’antico Campo Marzio settentrionale e assistere alla prima ricostruzione in realtà virtuale di un sacrificio romano.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy