Roma città – Urbanistica: Montuori. Il concorso come unico strumento per progettare spazi urbani di qualità a servizio dei cittadini

Roma città – Urbanistica: Montuori. Il concorso come unico strumento per progettare spazi urbani di qualità a servizio dei cittadini

Roma Capitale a Parigi per Europan, la piattaforma internazionale per ripensare a idea di città

Roma – “Discutere e condividere idee e progetti tra le diverse città europee per affrontare le problematiche urbane con approccio innovativo e di sviluppo strategico di futuro. E’ Europan, la piattaforma di scambio internazionale che coinvolge 15 paesi europei e che ogni due anni organizza il più grande concorso per giovani a scala europea nel campo dell’architettura, dell’urbanistica e del paesaggio. Roma Capitale è presente quest’anno a Parigi, la capitale francese dove si svolge l’iniziativa, per sottolineare quanto sia necessario ripensare agli spazi urbani a servizio dei cittadini attraverso lo strumento dei concorsi e promuovendo le idee dei giovani professionisti europei con l’obiettivo di offrire un contributo grazie a progetti innovativi e di qualità capaci di attirare l’interesse pubblico e privato”. Così in una nota l’Assessorato all’Urbanistica di Roma Capitale.

“Si tratta di un’iniziativa molto importante perché attraverso questo strumento ogni due anni viene individuato il tema principale intorno a cui le città europee devono lavorare per progettare soluzioni. Quindi una città come Roma – sottolinea l’assessore all’Urbanistica Luca Montuori – deve tornare a essere presente in un confronto costante con le altre capitali per ragionare insieme su come affrontare al meglio le problematiche che attraversano tutte le città. Roma, dopo anni di assenza, vuole tornare a svolgere un ruolo da protagonista e propositivo e lo farà valorizzando lo strumento del concorso come chiave fondamentale che permette alle amministrazioni di scegliere tra diverse visioni la migliore per i cittadini e il territorio. In questa idea complessiva, ritengo inoltre sia quindi grave che ancora manchi in Italia una legge sul diritto e la tutela dell’architettura come espressione di identità culturale e sociale e per questo faremo tutto il possibile affinché anche il nostro Paese se ne possa dotare al più presto”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy