SBAM – ESPLODE KEITA-MINA ED E’ “SIX AND THE CITY”.. !

SBAM – ESPLODE KEITA-MINA ED E’ “SIX AND THE CITY”.. !

Il Frosinone completa appena 8 passaggi nella trequarti brancolereste nei primi 45’, perché Biglia è strepitoso. Per farci capire: sbaglia appena un passaggio, ma sulla stessa azione blocca due contropiedi e riparte con due dribbling secchi. Pazzesco.

ROMA – E’ esplosivo nell’ultima mezz’ora. E’ Keita-mina. Si strappa la maglia, distrugge il palo, spacca la partita. Six and the City, è lo spagnolo il protagonista del film che regala la sesta vittoria consecutiva a Roma contro il Frosinone. Stellone si beva pure un “canarino” qualsiasi dei suoi per le occasioni sciupate, Pioli si gode la sua quarta vittoria di seguito contro i ciociari, arrivata anche grazie al raddoppio di Djordjevic. Non solo: la Lazio sale momentaneamente al secondo posto in classifica a 15 punti (a -1 dall’Inter in vetta), insieme alla Fiorentina che giocherà stasera.

NOIA E SBADIGLI – Il tifo s’ unisce, la Nord applaude migliaia di tifosi del Frosinone contro “Lotito pezzo di m…”. E’ forse l’unico momento del primo tempo in cui i decibel s’alzano. Per il resto, tanto silenzio e troppi sbadigli all’Olimpico. Da appunti una meravigliosa azione dopo una manciata di minuti: lancio alla Veron dalla difesa di Biglia, sponda in cielo di Djordjevic, Lulic al volo di poco sopra la traversa. Sfiora invece il palo, all’11’, Gentiletti sugli sviluppi di un corner, dopo una bomba d’un Felipetto a metà. Più indisponente, comunque, la leziosità di Kishna vicino al gol solo con un tocco di punta. Il Frosinone completa appena 8 passaggi nella trequarti brancolereste nei primi 45’, perché Biglia è strepitoso. Per farci capire: sbaglia appena un passaggio, ma sulla stessa azione blocca due contropiedi e riparte con due dribbling secchi. Pazzesco. Non ne azzecca invece una, Cataldi, anche nel ruolo di mezz’ala. E’ ancora fuori forma.

GUANTONI DI FUOCO – Giro di porte e di portieri. Al 37’ esce Marchetti, entra Berisha. Una vergogna, i fischi dei laziali, al suo ingresso. Etrit li ammutolisce a inizio ripresa e salva la Lazio: in realtà, sbaglia a non uscire, ma s’allunga come un gatto e artiglia un diagonale velenoso di Dionisi. Al 65’ ancora l’albanese decisivo su un missile di Ciofani. Poi lo salva la traversa sulla capocciata di Blanchard. Immediato cambio di fronte e incredibile gol divorato da Parolo, troppo mogio sulla respinta corta di Leali. Il Frosinone fa muro sulla linea, ma poi s’affaccia di continuo sulla trequarti della Lazio. Nella ripresa sfrutta parecchio la stanchezza di Gentiletti e l’infortunio di Lulic, senza più cambi a disposizione di Pioli. Di nuovo applaudito da tutta Roma: è tornato regista di Six and the City.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy