ESCLUSIVA – Sconcerti: “Immobile è il mio uomo Mondiale. Esclusione Rossi? Mi fido di Prandelli”

ESCLUSIVA – Sconcerti: “Immobile è il mio uomo Mondiale. Esclusione Rossi? Mi fido di Prandelli”

ROMA – All’interno della trasmissione “IO TIFO LAZIO”, condotta da Federico Terenzi e Simone Ippoliti, in onda su cittaceleste.it, dailymotion.com e sul digitale terrestre dalle 20 alle 23, è intervenuto il direttore Mario Sconcerti con cui abbiamo avuto modo di scambiare quattro chiacchiere sul Mondiale che vedrà l’Italia esordire contro…

ROMA – All’interno della trasmissione “IO TIFO LAZIO”, condotta da Federico Terenzi e Simone Ippoliti, in onda su cittaceleste.it, dailymotion.com e sul digitale terrestre dalle 20 alle 23, è intervenuto il direttore Mario Sconcerti con cui abbiamo avuto modo di scambiare quattro chiacchiere sul Mondiale che vedrà l’Italia esordire contro l’Inghilterra: “Giocheremo con un centrocampo molto folto secondo me, con Pirlo,Verratti,Marchisio e De Rossi nel mezzo e con Candreva a supporto di Balotelli che sarà l’unica punta contro gli inglesi, si punterà molto sugli inserimenti dei centrocampisti”.

 

Quale sarà l’uomo Mondiale dell’Italia?Io punto tutto su Immobile, sta vivendo un momento straordinario di forma, di cognome fa Schillaci, anche se Totò era più un brevilineo. A ragione o a torto però partirà dal primo minuto Balotelli che ha una dimensione internazionale di un certo spessore. Dal punto di vista fisico Balotelli sembra una statua, non gli manca veramente nulla, ma deve ancora dimostrare tutto il suo valore e ha una occasione molto ghiotta come il Mondiale, una vetrina molto importante per far ricredere anche i più scettici nei suoi confronti”.

 

Cassano-Insigne chi sceglie il ct Mario Sconcerti?Parliamo di due giocatori che hanno caratteristiche molto diverse, l’Italia si potrebbe disegnare attorno alla figura di Cassano, ovvero supportato agli esterni da due giocatori come Cerci e Candreva, ma in corso d’opera potrebbe essere una soluzione tattica per scardinare le statiche difese di Inghilterra e Uruguay, ma il barese ha una autonomia di appena 30 minuti, non di più. Insigne ha fatto molto bene assieme a Immobile, i due si intendevano a meraviglia, memori dei tempi di Pescara, nell’ultima uscita contro la Fluminense, ma è più un esterno di attacco con caratteristiche completamente diverse, anche lui, a partita in corso, potrebbe regalare guizzi e vivacità alla manovra dell’Italia qualora la compagine di Prandelli dovesse trovarsi in grande difficoltà”.

 

Da tifoso Viola come giudica l’esclusione di Giuseppe Rossi dal Mondiale?Da tifoso Viola mi è dispiaciuta ma non mi interessa più di tanto, ho fiducia in Prandelli, se Rossi non è in condizione ci credo. Non credo in un complotto contro di lui. Il sinistro di Rossi è di un certo livello, ma abbiamo una idea di Rossi sbagliata, lo vedo paragonato ad un Totti, in realtà è un attaccante puro e ha i tempi dell’attaccante puro, non gioca tra le linee, al limite dell’area ha un sinistro tra i primi cinque attaccanti al Mondo, ma se non sta bene, non sta bene,non c’è nulla dire”.

 

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy