Acerbi su twitter: “Vincerò”

Acerbi su twitter: “Vincerò”

La strada è di quelle in salita ma il carattere c’è tutto: Francesco Acerbi sta combattendo la partita più difficile, quella che non ammette altro risultato se non il successo contro un tumore ai testicoli che ne ha minato la professione ma soprattutto rischia di mettere in pericolo la vita…

La strada è di quelle in salita ma il carattere c’è tutto: Francesco Acerbi sta combattendo la partita più difficile, quella che non ammette altro risultato se non il successo contro un tumore ai testicoli che ne ha minato la professione ma soprattutto rischia di mettere in pericolo la vita stessa. C’era riuscito una prima volta a sconfiggere il male e a ritornare sui campi da calcio, grazie ad una forza di volontà che non è mai venuta meno anche nei momenti più difficili quando ti ritrovi da solo a combattere ciò che per molti non si può sconfiggere. E invece, le cure, l’amore dei propri familiari, quello di amici e compagni unito alla scelta di non gettare mai la spugna aveva avuto la meglio sul cancro. Temporaneamente, però, perché dopo qualche mese la malattia si era ripresentata obbligando il difensore oggi al Sassuolo a fermarsi una seconda volta.

 

Sfida al destino – Il dramma di Acerbi, 25 anni e una onesta carriera alle spalle a discapito di un’età ancora giovane per un titolare in Serie A, aveva commosso il mondo dello sport e non solo. Dopo la prima diagnosi di un tumore ai testicoli, il giocatore si era fermato dall’attività agonistica curandosi e riuscendo in estate a vincere il male ritornando ad allenarsi. Poi, a fine 2013 una seconda diagnosi aveva confermato il ritorno della malattia obbligandolo a non poter più scendere in campo. Il Sassuolo Calcio aveva diramato la notizia con un comunicato ufficiale mentre il difensore ha continuato ad allenarsi per quanto possibile.

Oggi, a distanza di qualche mese, lo stesso Acerbi è ritornato a parlare del tumore ai testicoli sul social network “Twitter” da cui ha rilanciato il guanto di sfida al destino: ”Mi fermo e penso che il dolore è solo temporaneo, io non smetto mai di allenarmi perché so che presto tornerò in campo con la mia squadra“. Una promessa ed un augurio che tutti gli amanti del calcio si augurano possa avverarsi il prima possibile.

fonte: calcio.fanpage.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy