BALOTELLI PUNTA IL DITO

BALOTELLI PUNTA IL DITO

Balotelli, neanche convocato con il Liverpool per guai fisici, resta comunque al centro del gossip dei media inglesi. Ed è per questo che SuperMario, ormai stanco, sfoga tutta la propria rabbia. La stampa britannica ora parla di una presunta crescente insofferenza dello spogliatoio dei Reds proprio nei confronti di Balotelli.…

Balotelli, neanche convocato con il Liverpool per guai fisici, resta comunque al centro del gossip dei media inglesi. Ed è per questo che SuperMario, ormai stanco, sfoga tutta la propria rabbia.

La stampa britannica ora parla di una presunta crescente insofferenza dello spogliatoio dei Reds proprio nei confronti di Balotelli. Ma evidentemente proprio a questo scoop l’ex Milan si riferiva quando ha attaccato i media britannici, che dal suo ritorno in Inghilterra gli riservano un trattamento di riguardo. «Lo so che posso piacere o non piacere, ma poi la gente legge quello che i giornali scrivono su di me – le parole di Balotelli nell’intervista all’emittente tv BeIN Sports -. I giornali sono fatti per essere venduti e devono scrivere storie divertenti o stupide. La gente non vuole leggere che Mario è a casa con sua figlia. Preferiscono leggere che Mario ha distrutto l’auto. Così i giornalisti mentono e scrivono storie stupide perchè la gente le legga».

Eppure, nonostante le difficoltà che sta incontrando, i soli due gol in 14 partite, Balotelli non sembra essersi pentito della scelta di firmare per il club di Anfield. «So perfettamente che segnare è molto importante per un attaccante – le parole di Mario -. Ricordo quando ero giovane, giocavo 20′ e segnavo un gol e i tifosi mi amavano. Oggi gioco, non segno, eppure i tifosi mi amano ancora: i supporters del Liverpool sono davvero grandi. Sono grato del loro sostegno. Quando tornerò a segnare il merito almeno per l’80% sarà loro perchè hanno sempre creduto in me». (http://sport.leggo.it)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy