Calciomercato Milan, rossoneri forti su Iturbe: il Diavolo accelera, è bagarre

Calciomercato Milan, rossoneri forti su Iturbe: il Diavolo accelera, è bagarre

Bagarre. Ovvia, giusta. Per uno così, bisogna per forza rilanciare e fare di tutto per portarselo a casa. Vale il prezzo del biglietto, Juan Iturbe. Lo sanno Barcellona, Napoli, Juventus e Roma, lo sa il Real Madrid Campione d’Europa. Ultimamente lo sa anche il Milan. Otto reti e quattro assist…

Bagarre. Ovvia, giusta. Per uno così, bisogna per forza rilanciare e fare di tutto per portarselo a casa. Vale il prezzo del biglietto, Juan Iturbe. Lo sanno Barcellona, Napoli, Juventus e Roma, lo sa il Real Madrid Campione d’Europa. Ultimamente lo sa anche il MilanOtto reti e quattro assist nella sua prima stagione, in quel di Verona. Sogliano ha creduto in Iturbe, l’Hellas l’ha riscattato dal Porto con 15 milioni: una cifra estremamente importante per una squadra lontana dal gotha delle big. Investimento che dovrebbe portare ad una notevole plusvalenza. Ne sono a conoscenza tutte le pretedenti, vedere cammello Iturbe, sborsare 25 milioni in moneta d’euro. Il Milan può sborsare tale cifra dopo aver fin ora condotto un calciomercato all’insegna del risarmio, leggasi Agazzi, Alex e Menez a costo zero? La risposta è sì. 

 

La Roma ha già offerto 23 milioni per strapparlo al Verona, ma gli scaligeri reputano la cifra ancora bassa: ne vogliono almeno qualcuno in più, per giustificare il grosso investimento fatto qualche settimana fa. Si può trattare con pù calma sulla base di 25-26, si aprirebbe la porta senza se e senza ma a 30. Sulle sue tracce ci cono anche Juventus Napoli, ma entrambe si trovano attualmente dietro rispetto a giallorossi e rossoneri. Madama tiene calda la pista in attesa di conoscere gli sviluppi su Sanchez, mentre gli azzurri hanno condotto fin ora solo un minimo sondaggio. Le italiane sono favorite per ora rispetto alle spagnole Real Madrid e Barcellona, che potrebbero offrire i 30 cash senza batter ciglio: Blancos e blaugrana sono concentrati sugli acquisti di Suarez, da una parte, e un attaccante centrale dall’altra. Per ora a Iturbe pensano solo marginalmente. Può quindi accelerare e battere tutti sul tempo il Milan, pronto ad offrire 25 milioni di euro dopo il sì di Silvio Berlusconi, entusiasta dalla nomina di Filippo Inzaghi come nuovo tecnico e pronto ad aprire il portafoglio per almeno un giocatore. Contatti in corsoDovrà ovviamente fare cassa con diverse cessioni. In primis Kakà, sempre più lontano dal Milan e vicino al ritorno in quel di San Paolo: il suo ingaggio grava sulle casse del Diavolo, intenzionato a risparmiare su ogni puntoo per il calciomercato in entrata. Anche Robinho dovrebbe prendere la via brasiliana, mentre il discorso Balotelli è legato a doppio filo ai Mondiali: l’idea è quello di cederlo, sopratutto se farà un buon Mondiale e la sua valutazione salirà. Sembrava praticamente fatto l’accordo tra Milan e Chievo per Paloschi: dopo due ore di discussione tra l’a.d. milanista Adriano Galliani e il presidente del Chievo Campedelli, invece, la firma per l’acquisizione dell’attaccante da parte dei clivensi non è arrivata. I mussi offronto 3,5 e pagamento in cinque anni. Troppi per i rossoneri. C’è il rischio buste, sempre più pressante. Si discute e si tratta, tra vecchi giovani rossoneri e nuovi giovani altrui. Il Diavolo prova ad uscire dal suo Infeno.

goal.com

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy