#CHAMPIONS – Rischio United: ad Agosto sarà esame

#CHAMPIONS – Rischio United: ad Agosto sarà esame

ROMA – La vittoria sul campo del Napoli è ancora fresca nelle memorie di tutti i laziali. Grazie a quei tre punti, dopo una stagione da grandi protagonisti, Pioli e i suoi, hanno ottenuto il terzo posto che vale il play off di Champions. Ora, però serve lo sforzo del…

ROMA – La vittoria sul campo del Napoli è ancora fresca nelle memorie di tutti i laziali. Grazie a quei tre punti, dopo una stagione da grandi protagonisti, Pioli e i suoi, hanno ottenuto il terzo posto che vale il play off di Champions. Ora, però serve lo sforzo del club, perché proprio la Champions metterà di fronte un avversario importante nella doppia sfida che vale l’accesso ai gironi. Manchester United, Valencia, Bayer Leverkusen e Sporting Lisbona: sono solo alcuni dei nomi delle squadre che potrebbero essere inserite tra le possibili avversarie della Lazio. Sarà subito esame vero, insomma (andata 18 o il 19 agosto, ritorno il 25 o il 26 dello stesso mese, sorteggio in programma il 7). Anche perché dal turno precedente il probabile accesso di una tra Ajax, Shakhtar o Cska, metterà la Lazio nelle condizioni di non essere testa di serie in fase di sorteggio (i biancocelesti sono alla posizione 40 nel ranking Uefa e sarebbe inserita tra le cinque squadre sulla carta più deboli).

 

 

Il format. Ma come funziona la Champions? In tutti i preliminari, fino ai play off, il tabellone è stato diviso dall’inizio in due parti: c’è la “Champions Route”, che raccoglie le squadre vincitrici dei proprio campionati nei paesi più indietro nel ranking, e la “League Route”, che raccoglie le squadre qualificate alla Champions grazie al piazzamento in campionato ma provenienti dalla federazioni principali. L’anno scorso i due profili erano definiti “Campioni” e “Piazzati”, ma la distinzione avveniva dal terzo turno preliminare. Diciamo che in questo modo le sfide saranno più omogenee e sarà garantita una maggior presenza di club campioni in carica nei rispettivi paesi nella fase a gironi. Per esempio: nella Champions Route ci sono Basilea e Salisburgo: i campioni di Svizzera e Austria non incroceranno i migliori d’Europa nei vari spareggi. (Corriere dello Sport)

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy