Chiesti un anno e otto mesi per Paolo Maldini

Chiesti un anno e otto mesi per Paolo Maldini

Dopo il primo tempo chiuso con la parziale vittoria, Paolo Maldini è dovuto scendere di nuovo in campo e, questa volta, incassare gli attacchi di Tiziano Masini, sostituto procuratore generale di Milano, che in merito all’inchiesta che vede Maldini imputato e accusato di corruzione e accesso abusivo a sistema informatico,…

Dopo il primo tempo chiuso con la parziale vittoria, Paolo Maldini è dovuto scendere di nuovo in campo e, questa volta, incassare gli attacchi di Tiziano Masini, sostituto procuratore generale di Milano, che in merito all’inchiesta che vede Maldini imputato e accusato di corruzione e accesso abusivo a sistema informatico, ha chiesto una condanna a un anno e otto mesi di reclusione per l’ex difensore rossonero. Maldini, in primo grado, era stato assolto ma il pm Paola Pirotta aveva presentato ricorso in appello subito dopo la sentenza.

 

L’indimenticato capitano milanista, che Barbara Berlusconi rivorrebbe in società come dirigente, avrebbe pagato (insieme ad altri imprenditori) un funzionario dell’Agenzia delle Entrate per evitare controlli fiscali e ottenere informazioni su una compravendita immobiliare. “Paolo deve essere assolto anche in appello: non ha fatto nulla di male e non ha commesso nessun reato”, ha tuonato il legale Danilo Buongiorno che, in aula, era stato accompagnato proprio dallo stesso Maldini.

fonte: calcio.fanpage

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy