Conte al veleno su Capello: “La sua Juve la ricordano solo per i titoli revocati”

Conte al veleno su Capello: “La sua Juve la ricordano solo per i titoli revocati”

Ai microfoni di Sky Sport è intervenuto il tecnico della Juventus Antonio Conte dopo la vittoria sul Chievo Verona: “Giovinco? Trovo davvero ingiusto il clima che si è creato nei suoi confronti, c’è talmente tanta amarezza che non ne voglio riparlare. Ognuno si faccia il proprio esame di coscienza. Sulla…

Ai microfoni di Sky Sport è intervenuto il tecnico della Juventus Antonio Conte dopo la vittoria sul Chievo Verona: “Giovinco? Trovo davvero ingiusto il clima che si è creato nei suoi confronti, c’è talmente tanta amarezza che non ne voglio riparlare. Ognuno si faccia il proprio esame di coscienza. Sulla gara dico che non mi aspettavo risposte particolari, i miei calciatori me ne danno quotidianamente. A volte si smarrisce la via maestra e bisogna alzare la voce, non dovevano passare inosservati gli errori commessi a Verona. Ho fatto notare ai ragazzi che certi punti non vanno persi per strada se vogliamo vincere il terzo scudetto di fila, che sarebbe una cosa storica. Non è facile per nessuno, i ragazzi stanno facendo bene e io volevo solo tenere alta la tensione”.

 

 

Sulle critiche, soprattutto quelle di Capello: “Si dicono grandissime fesserie, molti vogliono fare i maestri senza conoscere ciò che succede in casa degli altri. Magari c’è più puzza in casa loro che in casa degli altri”.

Ancora sulla gara: “E’ difficile tenere la stessa intensità per 95′, anche se noi appena abbassiamo un attimo veniamo subito puniti. E’ successo anche oggi, ma in un pecorso di crescita ci sta. Bisogna fare molta attenzione, ci sono dei momenti nella stagione in cui appena tirano ti fanno gol, bisogna essere bravi a capitalizzare perché dietro ci sono squadre come Roma e Napoli che non mollano. La Serie A di basso livello? L’anno prossimo chiederò al mio presidente di iscriverci al campionato inglese… magari a qualcuno dà fastidio che questa squadra giochi meglio della sua, che viene ricordata solo perché sono stati revocati due scudetti e non certo per il gioco”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy