COSTA CONCORDIA – Morte CHOC

COSTA CONCORDIA – Morte CHOC

La Costa Concordia uccide ancora. A oltre due anni dal tragico affondamento del 13 gennaio 2012, un sommozzatore spagnolo che stava lavorando sotto il relitto della nave da crociera incagliatasi all’Isola del Giglioha perso la vita. Attualmente non si conoscono le ragioni dell’incidente. Il sommozzatore spagnolo morto questo pomeriggio per…

La Costa Concordia uccide ancora. A oltre due anni dal tragico affondamento del 13 gennaio 2012, un sommozzatore spagnolo che stava lavorando sotto il relitto della nave da crociera incagliatasi all’Isola del Giglioha perso la vita. Attualmente non si conoscono le ragioni dell’incidente.

Il sommozzatore spagnolo morto questo pomeriggio per un incidente avvenuto nell’area del cantiere del relitto della Costa Concordia si chiamava Israel Franco Moreno, aveva 40 anni ed era originario di La Coruña. Secondo una prima ricostruzione il sub sarebbe rimasto incastrato fra le lamiere mentre era impegnato nelle operazioni preliminari di installazione dei cassoni sul lato di dritta del relitto che serviranno per riportare la nave in galleggiamento fino al porto nel quale avverrà la decostruzione. Nell’incidente il sommozzatore si sarebbe tagliato una gamba e sarebbe morto per dissanguamento e per un conseguente scompenso cardiaco.

Il subacqueo è stato soccorso dallo staff medico e paramedico del cantiere e, successivamente, dal personale del 118. Non c’è stato nulla da fare: la situazione è apparsa da subito gravissima, un elicottero del 118 ha recuperato la salma che è stata successivamente trasferita in ospedale. (Cronaca e Attualità)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy